Tag: aereo

aereo

La giacca che sostituisce il bagaglio da stiva in aereo

Di certo non sarà comodo e neanche accattivante dal punto di vista estetico, ma sicuramente è molto funzionale dato che ci permette di non pagare un bagaglio da stiva quando prenotiamo un viaggio in aereo. Si tratta di una particolare giacca, sviluppata dall’azienda Jaktogo, la quale possiede tasche molto capienti potendo quindi così utilizzarla al posto del classico bagaglio. Una volta terminato il viaggio la giacca può essere spiegata e trasformata in una valigia al fine di trasportare il contenuto in maniera più comoda e senza avere un peso eccessivo sulla schiena.
Lo speciale giubbino è disponibile in diversi modelli, colori e tessuti. La spot pubblicitario sviluppato per promuovere la vendita del prodotto è molto divertente e soprattutto provocatorio, infatti dice “Solo gli sciocchi pagano per un bagaglio extra, gli altri usano un Jaktogo”. Chissà cosa penseranno le compagnie aeree di questa invenzione, sicuramente però i viaggiatori saranno molto interessati all’acquisto di questo prodotto.

La giornalista che viaggia per ore assieme ad un cadavere

Una giornalista svedese di Radio Sweden di nome Lena Pettersson ha raccontato di un’esperienza vissuta in prima persona davvero molto particolare. La donna era diretta in Tanzania ed era partita con un volo di linea della “Kenya Airways”. Durante il volo, un uomo seduto accanto a lei comincia a stare male, viene colto da convulsioni e il personale di bordo comincia a cercare tra i passeggeri qualche medico. Viene praticato il massaggio cardiaco all’uomo, ma dopo un po’ era chiaro che nulla avrebbe impedito la morte del passeggero.
L’aereo intanto era in volo ed ha continuato il viaggio fino alla destinazione prefissata, così Lena ha dovuto continuare il suo viaggio accanto ad un cadavere, coperto si, ma pur sempre un cadavere. La donna ha denunciato la “Kenia Airways” perché nonostante avesse chieste che le venisse assegnato un altro posto, nessuno ha provveduto a farlo, e anzi, le sarebbe stato detto che non ve ne erano altri liberi. La compagnia avrebbe rimborsato, in seguito metà del costo del biglietto.

All’aeroporto non può imbarcare i suoi 19 gatti e li abbandona nel terminal

Un uomo di 44 anni con passaporto americano avrebbe lasciato in aeroporto ben 19 gatti. L’uomo era in viaggio per New York e si trovava all’aeroporto di Fiumicino in attesa di un volo che lo avrebbe portato a casa con scalo a Monaco. La sua intenzione era quella di imbarcare tutti i suoi piccoli felini ma la compagnia aerea con cui viaggiava ne permetteva l’imbarco soltanto di quattro, perché un numero maggiore non era possibile in stiva, così l’uomo ha avuto la brillante idea di abbandonarli nel terminal con i rispettivi trasportini.
I piccoli sono poi stati prelevati e portati al gattile di Roma da alcuni addetta dell’Enpa, Ente nazionale protezione animali e sono in attesa di un padrone che si prenda cura di loro. Intanto l’uomo è stato rintracciato e rischia una denuncia per maltrattamento di animali e procurato all’arme, in quanto oltre all’abbandono dei gatti avrebbe anche lasciato un trolley nell’atrio dell’albergo e ciò lo avrebbe fatto scambiare per una bomba.

Pilota muore e vecchietta fa atterrare l’aereo

Il pilota di un piccolo aereo muore a bordo, ma grazie al sangue freddo dell’ anziana donna passeggera, l’aereo atterra e tutto va per il verso giusto. La donna originaria di Sturgeon Bay, Vermont, dopo la morte improvvisa e inaspettata del marito 81 enne, nonché pilota di bordo, viene contattata dal personale di terra che comincia a darle via radio tutte le istruzione per prendere in mano la guida del Cessna.
Nonostante il dolore per la perdita del marito che stava pilotando l’aereo e la paura per quella situazione da incubo in cui la donna si è sentita obbligata a prendere la situazione in mano pur di evitare di fare una brutta fine, l’improvvisata pilota ha seguito alla lettera le istruzioni minuziose che un pilota esperto da terra le comunicava. La donna è riuscita ad atterrare senza troppi problemi presso il Door County Cherryland Airport, riportando solo alcune lievi ferite. Il marito è stato ovviamente dichiarato morto subito dopo.

Ryanair con 5 euro posto in piedi

Ryanair prevede di rivoluzionare il trasporto aereo con l’introduzione di voli coi quali i passeggeri viaggeranno in piedi,  per il modico prezzo di 5 euro, il costo del  biglietto. L’amministratore delegato della compagnia aerea, Michael O’Leary, ha riferito che tutti i vari test di sicurezza, per poter trasportare i passeggeri in “seduta verticale” saranno completati […]