Post taggato come: "coma"

coma

Paziente in coma da 16 anni reagisce ad un film di Hitchcock come uomo sano

21 settembre 2014 11:560 commenti
Paziente in coma da 16 anni reagisce ad un film di Hitchcock come uomo sano

Il cervello di un uomo, dall’età di 18 anni caduto in coma dopo una violenta aggressione, è ritornato a riattivarsi in occasione della visione di un giallo del grande maestro del brivido Alfred Hitchcock.

Leggi ›

Uomo in coma da 12 anni risponde ai medici

14 novembre 2012 11:140 commenti
Uomo in coma da 12 anni risponde ai medici

Il suo nome è Routley Scott, canadese di 39 anni che da 12 si trova in stato vegetativo a causa di un incidente d’auto che gli ha procurato una grave lesione cerebrale. Pur incapace di parlare e con seri danni al cervello, alcuni giorni fa Routley è stato in grado […]

Leggi ›

Medici dichiarano morte cerebrale però la ragazza si sveglia poco prima che staccassero la spina

22 ottobre 2012 08:000 commenti
Medici dichiarano morte cerebrale però la ragazza si sveglia poco prima che staccassero la spina

Il modo miracoloso in cui Carina Melchior , ragazza danese entrata in coma dopo un gravissimo incidente stradale si è salvata, ha messo in discussione il sistema medico danese riguardo il trattamento dei pazienti in coma.
I medici, infatti, avevano dichiarato la morte cerebrale della ragazza, decidendo quindi di togliere la spina dei complessi macchinari che la tenevano in vita. Però, fortunatamente, poco prima che i dottori stessero per staccare la spina la ragazza si è risvegliata dal coma. Ora la ragazza, tramite le cure riabilitative, si sta riprendendo pian piano e già immagina di continuare la sua vita di tutti i giorni. I genitori però, incolleriti dalla situazione, hanno fatto causa all’ospedale perché secondo loro è stata dichiarata troppo in fretta la morte cerebrale della ragazza solo perché avevano bisogno di una “vittima” da sacrificare per poter avere degli organi da donare. I medici dell’ospedale hanno risposto alle dichiarazioni dei genitori dicendo che non hanno fatto nessun errore di tipo medico e che anzi, sono riusciti a salvarla perché hanno atteso più del necessario nella speranza che la ragazza si riprendesse.

Leggi ›

Miracolo in Inghilterra: bambina in fin di vita riprende a respirare dopo il bacio della madre

20 ottobre 2012 15:100 commenti
Miracolo in Inghilterra: bambina in fin di vita riprende a respirare dopo il bacio della madre

La piccola Alice, figlia degli inglesi Jennifer Lawson e Phil Lloyd si è salvata miracolosamente grazie ad un bacio della madre. Alla bambina, nel 2010, era stata diagnosticata una grave forma di meningite ovvero una malattia infiammatoria cerebrale che colpisce le membrane che rivestono il cervello, principalmente l’aracnoide, la pia madre ed in casi più rari il liquido cerebro-spinale (liquor). Dopo due anni di lunga agonia, durante i quali i genitori l’hanno vista peggiorare e soffrire sempre di più, col passare del tempo, la bambina era entrata in un coma profondo.
Infatti, i medici, ormai rassegnati per le condizioni gravissime di Alice, dopo una lunga riunione erano arrivati alla soluzione finale: staccarla dal respiratore. La madre, come ultimo gesto, ha deciso di darle un bacio per salutarla. Dopo il bacio della mamma però, la bambina ha ricominciato a respirare e sia i medici che i familiari hanno subito gridato al miracolo.

Leggi ›

Dimentica 13 anni della propria vita a causa di un aneurisma cerebrale ed è convinta di essere un adolescente

28 settembre 2012 12:030 commenti
Dimentica 13 anni della propria vita a causa di un aneurisma cerebrale ed è convinta di essere un adolescente

Tredici anni persi in un secondo. Questo è quello che è successo ad una trentaduenne britannica, Sarah Thomson, entrata in coma per una aneurisma cerebrale e svegliatasi 10 giorni dopo non ricordando più gli ultimi 13 anni della propria vita. La donna, infatti, non soltanto era convinta di essere negli anni novanta ma aveva perfino dimenticato di avere due figli ed un marito.
Quando i figli sono andati a trovarla, confessa la donna, pensavo che avessero sbagliato persona. Invece per quanto riguarda il marito, dato che stava sempre intorno a lei, pensava che fosse parte del personale dell’ospedale.
Il vero e proprio choc però si è realizzato nel momento in cui sono andati a trovarla i genitori e i fratelli, ovviamente visibilmente invecchiati. È stato in quel momento che la donna ha capito che c’era qualcosa di strano. Spiegato tutto e mostrandole il suo aspetto attuale la donna è riuscita a capire cosa fosse successo.
Con il tempo Sarah è riuscita a riprendere in mano la propria vita. Si è abituata ed ha compreso i nuovi cambiamenti guardando foto, video ma soprattutto grazie al duro lavoro che l’ha aiutata durante questo percorso. La donna purtroppo però si sente ancora come una teenager. Fortunatamente ogni giorno che passa riesce a riconquistare un nuovo tassello della sua vita e della sua memoria.

Leggi ›

Bimba che cambia personalità dopo il coma

10 luglio 2012 08:000 commenti
Bimba che cambia personalità dopo il coma

Quanto poco ancora si conosce di quello stato definito “coma”. Una bambina in seguito ad un incidente stradale è entrata in uno stato comatoso e al suo risveglio è apparsa tutt’altra persona. I genitori non potevano credere ai loro occhi quando dopo la gioia di vedere risvegliarsi la propria figlia, si sono accorti che qualcosa non era più come prima. La piccola, Zoe Rain Bernstein, era stata vittima di un incidente stradale mentre era di ritorno da una gita con i suoi genitori, che le ha procurato un trauma cranico, delle fratture e un’ emorragia interna.
Il coma durato un mese intero ha provocato dei gravi problemi alla bambina che una volta sveglia ha mostrato problemi di apprendimento e ha dovuto iniziare delle terapie volte a riabilitare alcune facoltà perdute come il linguaggio e alcuni movimenti, come addirittura il camminare e il reggersi in piedi. Insomma un calvario dopo l’altro per questa povera bambina della California.

Leggi ›

Donna in coma partorisce una bambina, ma non ricorda che era incinta

3 luglio 2012 17:390 commenti
Donna in coma partorisce una bambina, ma non ricorda che era incinta

Una donna entrata in coma riesce a dare alla luce una bambina. Questa vicenda molto particolare è accaduta a Colchester, una cittadina nell’Essex a pochi chilometri da Londra. Emma Mynors una giovane donna di soli 23 anni è entrata in coma dopo essersi presentata nell’ospedale della sua cittadina dove i medici le hanno diagnosticato una grave polmonite. La donna era incinta e per fortuna nonostante l’imprevisto la gravidanza ha proseguito senza alcun tipo di problema.
Emma ha messo alla luce la sua bambina e dopo quattro settimane si è risvegliata, ma quando le hanno presentato la sua piccola la donna non ricordava neanche di essere mai stata incinta. Secondo i medici si tratta di un caso di amnesia temporanea, il che è abbastanza frequente in casi in cui si esce da un coma. Non è il primo caso in cui qualche donna partorisce durante il coma, ma è probabilmente la prima volta che una madre non ricorda di essere stata incinta prima della sua malattia.

Leggi ›

La ragazza in coma che continua a giocare a basket

25 febbraio 2012 10:330 commenti
La ragazza in coma che continua a giocare a basket

Maggie Meier era una giovane promessa del basket. Giocava nella Blue Valley Northwest High School, nel Kansas fino a che viene affetta da una meningoencefalite che l’ha fatta cadere in un profondo stato di coma. Lo stato comatoso è durato circa tre mesi e durante questo periodo i genitori continuavano a farle cambiare posizione per evitare che i suoi muscoli e i suoi tessuti si intorpidissero. Un giorno viene loro un’idea, uno dei tentativi con i quali hanno tentato di far riprendere coscienza alla loro bambina. Ebbene la mamma e il papà di Maggie le hanno messo un pallone da basket tra le mani e tra lo stupore di tutti, la ragazza ha lanciato il pallone nel vuoto come se avesse voluto centrare il canestro. Maggie ha lanciato il pallone più di una volta e i medici hanno reputato questo gesto come qualcosa di non così strano.
Sembra infatti che il tiro a canestro era diventato un gesto quasi naturale per la ragazza, una sorta di istinto di base entrato ormai a far parte della vita della giovane cestista. Uscita dallo stato di coma la ragazza ha passato un periodo abbastanza difficile in quanto ha dovuto riprendere a svolgere tutte quelle azioni quotidiane come il parlare o il camminare. Nessuna di queste azioni così basilari, però, sono risultate semplici ed immediate come tirare un pallone da basket in un canestro.

Leggi ›

Ciclista scippata a Milano esce dal coma

9 febbraio 2012 14:320 commenti
Ciclista scippata a Milano esce dal coma

Migliorano le condizioni di salute di Alessandra Galbaldini, la ciclista scippata a gennaio a Milano e caduta in coma. La donna è ancora ricoverata presso il Policlinico in via Sforza del capoluogo lombardo, ma fortunatamente è uscita dal coma: le sue condizioni migliorano e il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano […]

Leggi ›

Ciclista in coma dopo uno scippo a Milano

26 gennaio 2012 09:520 commenti
Ciclista in coma dopo uno scippo a Milano

Ancora un episodio di violenza nella città di Milano. Il grave episodio è accaduto ieri sera intorno alle ore 19: Alessandra Galbadini, 54 anni, è stata scippata in pieno centro a Milano ed è caduta in coma. La donna stava percorrendo in bicicletta piazza della Repubblica, quando è stata affiancata […]

Leggi ›