Post taggato come: "notizie curiose"

notizie curiose

50 incredibili fatti imparati su internet

17 settembre 2013 10:200 commenti
50 incredibili fatti imparati su internet

Chi lo ha detto che Internet è piena di bufale? Qui una selezione di 50 fatti incredibili imparati su Internet. E’ tutto vero!

Leggi ›

Ecco come recuperare i capelli perduti: un bel tatuaggio

13 marzo 2012 08:000 commenti
Ecco come recuperare i capelli perduti: un bel tatuaggio

La perdita dei capelli è un evento traumatico nella vita degli uomini che ne sono soggetti. Spesso si ricorre a diversi espedienti pur di non perdere la propria chioma fluente, che di certo contribuisce a migliorare l’estetica di una persona. Purtroppo, però, la maggior parte dei tentativi falliscono miseramente, a meno che non si spendano migliaia di euro per un trapianto. Ian Watson è un giovane ragazzo a cui è venuta una brillante idea per rimediare alla sua calvizie.
A soli vent’anni, perse un fratello e il dolore per la perdita del suo caro gli portò una forma acuta di stress che sfociò in una pesante forma di alopecia. Medicinali, shampoo speciali, lozioni e quant’altro non bastarono per fargli ricrescere i capelli, così Ian decise di farsi tatuare sulla testa migliaia di puntini neri che creano un vero effetto ottico dando la percezione che si tratti di una testa rasata ma non calva. Non c’è che dire, l’idea di Ian è vincente. Con soli 2 mila euro ora si ritrova una testa piena di “capelli” senza avere la noia di dover andare dal barbiere ad accorciarli.

Leggi ›

Ospedale manda a casa un uomo con un proiettile nel collo: “torni lunedì”

12 marzo 2012 08:560 commenti
Ospedale manda a casa un uomo con un proiettile nel collo: “torni lunedì”

Spesso gli ospedali italiano sono al centro di casi di mala sanità, ma considerando ciò che è accaduto in un ospedale degli Stati Uniti, per la precisione del Bronx, ci si renderà conto che non è una questione limitata soltanto al belpaese. Ricardo Acevedo, di anni 47, era intento ad aggiustare la telecamera di sicurezza all’esterno della sua bottega quando sentì degli spari e senza neanche rendersene conto viene colpito alla nuca. Dolore lancinante e sangue, questo è ciò che ricorda l’uomo dell’episodio. Subito viene trasportato d’urgenza dalla moglie al pronto soccorso nel Bronx più vicino casa, ma dopo sole 2 ore i medici dell’ospedale lo rimandano a casa chiedendogli di ritornare lunedì.
Ricardo Acevedo non sembra né preoccupato del corpo anomalo incastratosi alla base del suo cranio, né sembra essersi indignato in seguito a questa anomala richiesta di ritornare tra qualche giorno per l’estrazione della pallottola. Al contrario, l’uomo ha dimostrato di avere grande fiducia nei medici che lo hanno visitato.

Leggi ›

A Bangkok dilaga la Hitler-mania

2 marzo 2012 08:000 commenti
A Bangkok dilaga la Hitler-mania

In Thailandia è scoppiata una moda bizzarra, che ha suscitato l’indignazione di molti. Ovunque ci si giri per le strade della città, si è letteralmente invasi dal volto, in stile cartone animato, del Fuhrer. La ben nota faccia di uno dei più spietati uomini dell’ultimo secolo si trova, in bella mostra, su magliette, felpe, cartelloni pubblicitari e così via. Sembra che la gente a Bangkok reputi molto simpatico questo personaggio, almeno dal punto di vista estetico, tanto da replicarlo in diverse versioni: con i capelli rossi e il fiocchetto, con il rossetto, con il corpo da teletubbies e la svastica al posto dell’antenna e così via.
Questa stranissima moda è stata lanciata dal proprietario del negozio Seven Stars, un certo Hut, che di sicuro sta traendo grande profitto da tutta la pubblicità che si è creata intorno ad una tendenza così ambigua. Di fronte a questo fenomeno c’è da fare un’importante riflessione: a volte le mode riescono ad andare al di là della memoria storica e ridurre una delle parentesi più oscure del nostro secolo ad un volto su di una t shirt.

Leggi ›

Rapina sventata nell’indifferenza della gente

19 febbraio 2012 15:160 commenti
Rapina sventata nell’indifferenza della gente

A Rotterdam un rapinatore tenta una rapina in un pub, ma fallisce in maniera umiliante. Il malintenzionato aveva in mente un colpo niente male, in un pub super affollato dove sicuramente l’incasso era più che elevato. Come da copione, entra nell’esercizio commerciale vestito di scuro, con il volto coperto e una pistola in mano e recita le tipiche parole del caso: “questa è una rapina”. Beh il seguito non è stato proprio da copione considerando che nessuno ha urlato o è scappato, nessuna scena di panico, né di delirio, anzi, la completa indifferenza. Nessuno dei presenti nel pub, a partire dal proprietario del locale fino ai clienti che sedevano e consumavano il loro pasto hanno degnato di una minima attenzione il rapinatore.
Dopo qualche minuto che il maldestro rapinatore cercava di far capire alla gente chi fosse e che le sue intenzioni non erano affatto buone, il proprietario con un gesto di insofferenza lo getta letteralmente fuori. A quel punto, i clienti si rendono conto della situazione e lo inseguono, arrivando addirittura a bloccarlo.

Leggi ›

Un nuovo mostro di Lochness in Islanda?

16 febbraio 2012 17:170 commenti
Un nuovo mostro di Lochness in Islanda?

Negli ultimi giorni sta girando sul web il video di un presunto mostro stile Lochness girato sulle rive del lago ghiacciato di Lagarfljot, in Islanda. Sebbene gli esperti parlino di una bufala, anche mal riuscita, sono molti i cibernauti che in hanno abboccato all’amo, ricordando tutti i casi precedenti avvistati […]

Leggi ›

Trapianto di faccia: guardarsi per la prima volta allo specchio a 19 anni

15 febbraio 2012 08:000 commenti
Trapianto di faccia: guardarsi per la prima volta allo specchio a 19 anni

Non conoscere il proprio volto è assolutamente impensabile, ma è precisamente ciò che è accaduto al giovane Ugur Acar, un giovane turco di 19 anni. Solo dopo tutti questi anni, il ragazzo ha subito un trapianto di faccia, il primo in Turchia e può finalmente specchiarsi e vedere il suo volto. Può, in poche parole, avere finalmente un’identità. Ugur fu gravemente ferito in seguito allo scoppio di un incendio che gli bruciò completamente il viso. Dopo 19 anni ha subito il trapianto totale della faccia grazie ad una lunga, complicata, ma ben riuscita operazione portata avanti dal dottor Omer Ozkan presso l’ospedale di Antalya. Il grosso è stato fatto: Ugur Acar ha finalmente un volto ma il suo recupero totale non avverrà prima di 6 mesi durante i quali dovrà riabilitare e allenare tutti i muscoli del volto che stanno alla base dell’espressività di un viso. Il ragazzo è un esempio di volontà d’animo in quanto il tutto è avvenuto nella totale serenità nonostante l’evidente rischio dell’operazione.

Leggi ›

Sconfigge aragofobia visitando tutti gli amici di Fb

4 gennaio 2012 14:020 commenti
Sconfigge aragofobia visitando tutti gli amici di Fb

ArLynn Presser, 51 enne di Wilmette in Illinois ha deciso di superare la sua più grande paura ossia l’agorafobia. Questo problema provoca nel soggetto grande paura e senso di disagio quando si trova in ambienti non famigliari e posti pubblici, infatti l”agorafòbico ha difficoltà ad uscire di casa e a […]

Leggi ›

Scopre tradimento dopo 60 anni e chiede divorzio

28 dicembre 2011 14:520 commenti
Scopre tradimento dopo 60 anni e chiede divorzio

Una coppia quasi centenaria decide di separarsi dopo 77 anni di matrimonio a causa di una lettera nascosta in fondo ad un cassetto scritta 60 anni prima in cui viene “documentato” il tradimento della sposa. Lui, un ex carabiniere sardo non ha voluto sentire ragioni e ha deciso di chiedere […]

Leggi ›

Parroco di Belluno registra Gesù all’anagrafe

13:500 commenti
Parroco di Belluno registra Gesù all’anagrafe

Da Oggi anche Gesù Cristo potrà esibire un certificato di nascita grazie alla trovata di un parroco di Belluno che ha chiesto al sindaco di Longarone Roberto Padrin di preparare il tanto atteso documento. In realtà non si tratterebbe di un documento autentico, ma di un fac-simile che serviva a […]

Leggi ›