Post taggato come: "suicidio"

suicidio

Un suicidio ogni 40 secondi, l’OMS chiede un intervento

6 settembre 2014 14:460 commenti
Un suicidio ogni 40 secondi, l’OMS chiede un intervento

Dopo il suicidio di Robin Williams, un attore molto popolare che aveva dato il suo sostegno a moltissime persone in fin di vita e che nella sua vita professionale aveva interpretato anche Patch Adams, si è cominciato a parlare del numero di persone che si tolgono la vita.

Leggi ›

Presto il test per la tendenza al suicidio

7 settembre 2013 09:100 commenti
Presto il test per la tendenza al suicidio

Alcuni ricercatori americani individuano nel sangue i marcatori della tendenza al suicidio.

Leggi ›

Si uccide capo comunicazione Montepaschi David Rossi

7 marzo 2013 11:420 commenti
Si uccide capo comunicazione Montepaschi David Rossi

Il responsabile dell’area comunicazione dell’istituto senese non ha retto le pressioni degli ultimi mesi. Muore sul colpo dopo un volo di 10 metri. A nulla sono valsi i soccorsi immediati. Ora, gli inquirenti si interrogano sui reali motivi che lo hanno indotto all’insano gesto.

Leggi ›

Donna uccide due figli e poi si spara a Denver

6 febbraio 2013 22:460 commenti
Donna uccide due figli e poi si spara a Denver

Cronaca (nera) di un omicidio-sucidio avvenuto in un’abitazione. Gli inquirenti non cercano nessun Killer.

Leggi ›

Capire l’adolescenza e prevenire il suicidio

15 novembre 2012 17:350 commenti
Capire l’adolescenza e prevenire il suicidio

L’adolescenza è un periodo della vita considerato vulnerabile per quanto riguarda l’assunzione di comportamenti sbagliati o di dipendenza. In questa fase, c’è un particolare atteggiamento psicologico che porta all’immediatezza e all’istantaneità e alla continua ricerca di emozioni, con il rischio di sviluppare comportamenti pericolosi. Alla base c’è spesso l’insicurezza e […]

Leggi ›

Equivoco tra due fidanzati: frase d’amore scambiata per frase d’addio. Lei allerta la polizia

4 settembre 2012 12:020 commenti
Equivoco tra due fidanzati: frase d’amore scambiata per frase d’addio. Lei allerta la polizia

“Tragico” errore a Milano. Ragazzo invia un SMS alla fidanzata con scritto una frase di Wiliam Shakespeare tratta dal libro “Romeo e Giulietta” . La ragazza non riconoscendola crede che sia un messaggio con il quale vuole annunciare il suo suicidio e colta dal terrore chiama il ‘113’. Gli agenti colpiti dall’angoscia della giovane decidono di inviare una pattuglia alla stazione di Milano, luogo in cui la ragazza sospettava che si stesse realizzando il suicidio. Lui infatti, originario di Isernia, stava tornando dal suo paese da un breve periodo di vacanza per andare a trovare i suoi cari. Gli agenti raggiunta la stazione, grazie alle indicazioni della ragazza, riescono finalmente a trovare il “giovane Romeo” e fermarlo. Il ragazzo inizialmente non riesce a capire il motivo per cui è stato fermato dagli agenti, poi scoperto l’equivoco e date le dovute spiegazioni è andato finalmente dalla ragazza per poterla riabbracciare e rassicurarla.

Leggi ›

Annuncia su facebook che sta per suicidarsi, salvata dalla polizia

10 agosto 2012 08:000 commenti
Annuncia su facebook che sta per suicidarsi, salvata dalla polizia

Sono davvero frequenti negli ultimi anni , le notizie di ragazzi e adolescenti che progettano il proprio suicidio e lo annunciano tramite i principali mezzi di comunicazione, tra questi i principali sono i social network. In molti casi si tratta di falsi allarmi, ma in altri purtroppo, è tutto vero. Proprio nei giorni passati vi è stato un caso, che per fortuna, non è sfociato in una tragedia. Una donna di Tarquinia, infatti, ha annunciato su facebook di volersi togliere la vita a causa delle sue pene d’amore. Il messaggio è stato pubblicato intorno all’una di notte.
Un’amica della donna si è allarmata per ciò che ha letto e subito ha allertato le forze dell’ordine, che pur non conoscendo l’indirizzo preciso, con i pochi elementi che avevano sono riusciti a rintracciare l’abitazione della donna e hanno bussato ripetutamente al suo appartamento. Dopo che nessuno ha aperto gli agenti l’hanno sfondata e hanno trovato la donna distesa sul letto in stato d’incoscienza a causa di una dose massiccia di medicinali. Subito è stata trasportata all’ospedale dove le hanno praticato una lavanda gastrica, ora è fuori pericolo.

Leggi ›

Ragazzo si impicca perché non riesce a non arrossire

13 luglio 2012 10:570 commenti
Ragazzo si impicca perché non riesce a non arrossire

Quante malattie esistono al mondo di cui non s’immagina neanche l’esistenza. Alcune sono così imbarazzanti che possono arrecare molti più danni di altre note malattie, probabilmente più pericolose. La storia di Thomas testimonia quanto può essere doloroso per un ragazzo dover portare il peso della diversità, o almeno il peso del sentirsi diverso, pur non essendolo. Thomas aveva 20 anni quando si è suicidato. Si è tolto la vita, così giovane, perché era affetta da una patologia rara che gli causava un continuo rossore sulle guance. Il ragazzo, che frequentava l’università, si è lanciato dall’undicesimo piano del dormitorio in cui risiedeva.
Prima del folle gesto, Thomas ha scritto una lettera in cui, rivolgendosi ai propri genitori, spiegava la sua stanchezza di fronte al dover convivere con il fastidio di dover arrossire in qualsiasi situazione. Questo suo continuo arrossire in ogni momento e davanti a chiunque e il fatto di non riuscire a controllarlo gli ha procurato una grande depressione, che lo ha portato poi a prendere una decisione così drastica.

Leggi ›

Ragazzo sente l’oscurità impossessarsi di lui e si da fuoco

9 luglio 2012 18:030 commenti
Ragazzo sente l’oscurità impossessarsi di lui e si da fuoco

Un giovane ragazzo di soli 18 anni, figlio di un pastore inglese si è dato fuoco perché era ossessionato dall’oscurità. Non si conoscono ancora le reali motivazioni di questo folle gesto, fatto sta che il ragazzo aveva una costante paura del buio, un’oscurità, che sentiva lo stesse sopraffacendo. La spaventosa vicenda è avvenuta in Inghilterra, per la precisione nel Berkshire. Il ragazzo era abbastanza conosciuto a Slough perché suo padre era il pastore della cittadina. Il ragazzo ha approfittato dell’assenza dei genitori per chiudersi in garage e appiccare il fuoco sul suo corpo.
Quando è stato ritrovato, ormai, era già troppo tardi e solo allora sono stati allertati i genitori. La comunità tutta è incredula e scioccata da questo folle e, almeno all’apparenza, ingiustificato gesto. Anche il padre che dovrebbe conoscere i problemi del figlio meglio di chiunque altro, dato che è una guida spirituale per l’intera comunità, non riesce a riprendersi dallo choc e non riesce a dare una spiegazione all’accaduto.

Leggi ›

Il ragazzo che si spara in video chat, davanti agli occhi degli altri utenti

6 giugno 2012 08:000 commenti
Il ragazzo che si spara in video chat, davanti agli occhi degli altri utenti

Negli ultimi anni si sente spesso parlare di morte online e di suicidio di massa su internet. Si tratta di nuove mode che rappresentano il rovescio (negativo) della medaglia del progresso. Le chat sono delle comunità cibernetiche in cui gli adolescenti si conoscono e fanno amicizia, ma spesso accadono anche cose molto strane, in alcuni casi delle vere e proprie tragedie, come quella che ha visto coinvolto un ragazzo di 19 anni del Nebraska. Il giovane protagonista della vicenda si chiama Trevor George e durante una video conferenza con altri utenti collegati alla stessa chat, si è sparato accidentalmente con un fucile alla testa.
Non si capisce cosa abbia spinto il ragazzo a compiere questo gesto, sembra non volontario. Fatto sta che nessuno dei partecipanti alla chat di gruppo, nonostante stessero assistendo in diretta all’agonia del povero Trevor, ha potuto far nulla per salvarlo. Nessuno, infatti, ha potuto chiamare i soccorsi in quanto in chat accedeva con un nickname, Tzif, e nessuno conosceva il suo vero nome. Il ragazzo è purtroppo, morto e la polizia ha parlato di suicidio e non di incidente.

Leggi ›