Andy Rubin lascia Android

14 marzo 2013 13:500 commenti

Una notizia improvvisa, che lascia scossi gli ‘addetti ai lavori’ e i fan di Android. Il creatore dell’ecosistema, Andy Rubin lascia con una lettera di addio.

Lo fa dopo aver portato il sistema alla ribalta, insidiando pesantemente la leadership di Google e portando Android alla ribalta. Sarà sostituito da Sundar Pichai.

Nella lettera scritta da Rubin sono insite le ragioni di questo improvviso abbandono.

Una di queste risiede nella volontà di concentrarsi su altri progetti. Probabilmente Rubin è in cerca di nuovi stimoli, i quali possono derivare solo da altre idee e da altri prodotti.


Rubin resterà comunque legato al gruppo Google, per il quale ha sviluppato Android ponendosi a capo di un team di esperti.

La lettera

Ecco due passaggi fondamentali della sua lettera di ‘addio’. In primis, Rubin parla del futuro di Android e del suo enorme (e inaspettato) successo:

“Oggi, il successo di Android combinato con la forza del nostro management team, mi assicura la possibilità di lasciare le redini di Android nelle mani di altri. Da questo momento Sundar Pichai guiderà il gruppo al lavoro sulla piattaforma, in aggiunta al suo impegno con Chrome e Apps”.

Poi, in conclusione, le motivazioni che lo hanno spinto a prendere questa decisione:

“Sono un imprenditore nel cuore e sento che è giunto il momento per aprire un nuovo capitolo all’interno di Google”.






Tags:

Lascia una risposta