App anti-spot eliminate dallo store di Google

17 marzo 2013 08:580 commentiDi:

Dopo la chiusura del noto e diffuso servizio Google Reader, le scelte del colosso di Mountain View fanno ancora discutere e fanno in parte anche infuriare tutta una serie di utenti che fino a poco tempo prima avevano tranquillamente usufruito di un certo prodotto o servizio.

Google Reader chiude

Ad essere nel mirino delle nuove decisioni della società questa volta sono le app anti-spot, cioè le applicazioni in grado di bloccare i contenuti pubblicitari delle altre applicazioni installate sul vostro dispositivo android. A partire da questa settimana, infatti, non saranno più commercializzate e rese disponibili sullo store di Google, il Play Store, perché ritenute fondamentalmente incompatibili con gli altri prodotti e servizi offerti attraverso lo store stesso.


Crescita profitti Google 2012

E’ risaputo, infatti, che il business di Google si regge proprio grazie agli introiti pubblicitari e quindi, dal punto di vista della multinazionale, permettere la vendita e l’installazione di app che bloccano i messaggi pubblicitari sarebbe come andare contro i propri interessi e i propri stessi clienti. Così clienti e sviluppatori delle app in questione  sono stati avvertiti delle nuove disposizioni, che hanno ovviamente suscitato grandi polemiche.

Non a caso le app anti-spot continuano comunque ad essere disponibili su altri siti non ufficiali.






Tags:

Lascia una risposta