Apple iWatch

13 febbraio 2013 17:350 commenti

Secondo fonti ben informate manca veramente poco. Ci sono ben cento esperti, se contiamo gli ingegneri, gli esperti di marketing e di design e i responsabili di livello, che stanno lavorando a questo gioiellino.

Nonostante Apple continui a negare, tutto lascia presagire che manchi veramente poco al lancio di iWatch.

Tutto è inoltre completato dalla supervisione straordinara del mago del design Jonathan Ive.

Apple è pronta? A dire di si sono stati in passato New York Times e Wall Street Journal. Ora al coro si è aggiunto anche Bloomberg, che si lancia in una serie di indiscrezioni condensate all’interno del perimetro di Cupertino.

Apple sotto l’egidia di Steve Jobs, per 14 anni, ha avuto sempre la premura di tenere i nuovi progetti super-segreti fino a pochi giorni prima dell’uscita, ma di recente

sta lasciando filtrare molte indiscrezioni su ipotetici prodotti futuri.

Occorre dunque star pronti per il nuovo apparecchio “rivoluzionario”: sarà un orologio, ma sarà anche un tablet miniaturizzato, con sensore Nfc per pagamenti con moneta digitale e per l’attivazione di sensori capaci di avviare l’automobile o aprire le porte automatiche di casa.

Al lavoro per l’iWatch ci sarebbero Ben 100 designer, ingegneri e manager, sotto la guida di due dirigenti di lungo corso seppure sconosciuti al di fuori della cerchia degli addetti ai lavori: James Foster, senior director della sezione engineering di Apple già fondatore della Xmos Semiconductor, e Achim Pantfoerder, dirigente Apple ex Siemens ed esperto di gestione per lo sviluppo degli iPhone, in Apple dal 2005.

Sincronizziamo, dunque, gli orologi in attesa che esca l’iWatch.

Tags:

Lascia una risposta