Facebook Messenger? Invadente, inutile e succhiabatteria

27 agosto 2014 16:440 commenti

Facebook è il social network più seguito al mondo ma in questi mesi sta dando vita ad una serie di novità che non sono del tutto gradite dagli utenti. Per esempio, gli utenti mobile del social network sono stati “costretti” a scaricare l’app Facebook Messenger.

facebook

Facebook ha deciso di traghettare la sua chat, lo scambio di messaggi tra gli utenti del social network, su un’applicazione ad hoc che si chiama Facebook Messanger. Non sono ancora finite le polemiche riguardo questa costrizione imposta da Zuckerberg che l’azienda annuncia di voler ripulire le bacheche dagli “acchiappalink”. Una specie di meccanismo di compensazione social che ad un’app sgradita fa corrispondere una modifica tanto attesa.

>Facebook cambia e pulisce i link spam dalle bacheche

Facebook Messenger è stato criticato per una serie di dubbi riguardo il rispetto della privacy degli utenti che si sentono sorvegliati dal social network. In più il download della chat è stato imposto e questo non è piaciuto affatto, tanto che sul web si sono immediatamente diffusi i modi con cui disattivare Facebook Messenger in base al sistema operativo del proprio smartphone. La nuova chat è stata considerata anche invadente e colpevole di succhiare tutta l’energia delle batterie.

Su iOS, per esempio, si può aggirare l’app della chat di Facebook lasciando a metà il download dell’applicazione, oppure scaricandola e poi cancellandola. Oppure, sempre su iOS è possibile creare uno shortcut con la versione web e tenersi al riparo da un’app assolutamente invadente.

Su Android il discorso è diverso e sembra si possa reagire all’imposizione soltanto disabilitando le notifiche interne all’app, oppure sfruttando la chat senza installare l’app, ma godendo di Facebook a partire dalla navigazione tramite il mobile browser.

Tags:

Lascia una risposta