Facebook risponde ad Ello e lancia l’app per la navigazione anonima

9 ottobre 2014 10:330 commenti

Un’altra novità sul fronte social network: Facebook è pronta a lanciare un’app per consenti agli utenti la navigazione anonima, o meglio l’uso di più pseudonimi per commentare e partecipare alle discussioni online. Una risposta concreta alle accuse arrivate dalla comunità Lgbt USA, migrata poi su Ello.

Qualche settimana va abbiamo parlato di Ello, l’anti-Facebook gay friendly che dava la possibilità a tutti di registrarsi e usare anche uno pseudonimo durante la navigazione. Esigenza parecchio sentita dalla comunità Lgbt che aveva polemizzato con Menlo Park dopo la sospensione degli account di alcune drag queen, colpevoli di aver usato il nome d’arte.

> Ello è l’anti-Facebook gay friendly


Forse Facebook aveva già in cantiere questa novità ma ha aspettato a presentarla. Vista la minaccia reale di Ello, Zuckerberg ha tirato fuori il coniglio dal cilindro: un’app dedicata ai messaggi anonimi sulla falsa riga di quella usata già da Secret e Whisper. Le indiscrezioni dicono che a seguire il progetto di sviluppo dell’applicazione è stato chiamato Josh Miller, dopo che Facebook ha acquisito la sua startup Branch dedicata ai gruppi di discussione online.

facebook-gift

L’app per Facebook di Miller si dovrebbe aggiungere alle altre dedicate alla comunicazione come WhatsApp, Instagram, Messenger e Slingshot. Non si sa come andrà ad interagire tecnicamente con gli altri profili reali presenti nel network e non si sa se pseudonimi e nomi reali saranno interscambiabili.

L’anonimato è ritenuto utile, da Facebook quando si parla di dati sensibili o di informazioni relative allo stato di salute delle persone ed è considerata un’opportunità per quanti vogliono conservare uno spazio di privacy sul social network. Resta però da capire come saranno evitati o limitati gli utenti che sfruttano l’anonimato per fare un uso improprio della rete.






Tags:

Lascia una risposta