Home / Tecnologia / ISS fa diventare famoso Topo Gigio e bluffa gli ufologi

ISS fa diventare famoso Topo Gigio e bluffa gli ufologi

Oramai è una notizia che è finita sulla bocca di tutti grazie al passaparola via web che sta oramai durando da alcuni giorni. La famosa fotografia che è stata scattata dall’astronauta americano Scott Kelly, membro della Stazione Spaziale Internazionale Iss, ed è poi finita su tutti i social del mondo non è un oggetto volante non identificato ma semplicemente l’effetto del contatto tra la luce del sole e la penombra della parte sottostante della stazione spaziale stessa. Tutto naturale, quindi, e assolutamente nulla di anomalo.

Eppure per giorni interi soprattutto sui social non si è fatto altro che parlare della possibilità che quella foto rappresentasse addirittura un Ufo. Tutti gli ufologi del mondo e gli appassionati di misteri di ogni tipo hanno così dato la loro interpretazione dei fatti ricorrendo alle teorie più suggestive e al tempo stesso strampalate. Poi è però arrivata la Nasa che ha regalato a tutti i novelli studiosi di spazio e misteri dello spazio quella che può essere definita come la più classica delle docce fredde e il più naturale dei ritorni alla realtà. La Nasa ha fatto sapere che quella strana fotografia era da imputare a quello che nel linguaggio degli addetti ai lavori si chiama semplicemente effetto Topo Gigio. Il simpatico Topo è diventato così famoso a tal punto che si è passati alla seconda fase con migliaia di utenti del web che hanno subito cercato informazioni su cosa fosse questo Topo Gigio che era stato capace di rovinare i sogni di gloria e il bisogno di mistero di tanti ufologi anche dell’ultima ora.

Il caso, quindi, è praticamente chiuso. Secondo gli esperti quanto avvenuto con quella fotografia scattata dall’ignaro Kelly mostra, però, l’enorme bisogno di spazio che c’è tra gli uomini oltre all’importale fascino per tutto quello che è mistero.

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *