La Disney chiude la LucasArts

7 aprile 2013 16:310 commentiDi:

I nativi digitali, probabilmente, non hanno fatto in tempo a conoscerla, e, stando agli eventi che sono occorsi nell’ultimo periodo, potranno al massimo averne una visione retrospettiva. Ma per chi, di qualche anno più vecchio, si è formato più o meno al tempo in cui nascevano i primi personal computer, la notizia della chiusura di una delle storiche case mondiali dei videogame fa un certo effetto.

I videogiochi non causano insonnia

La Disney ha infatti deciso di chiudere una volta per tutte la LucasArts, che era stata fondata nel 1982 come LucasFilm da George Lucas. Il colosso dell’animazione, infatti, la riteneva già da tempo una costola decisamente sacrificabile dell’azienda e così ha deciso di chiuderne i battenti e di licenziare i 150 dipendenti.

Presentazione Playstation 4

Certo è che il periodo d’oro della LucasArts era ormai probabilmente passato da un pezzo, ma non bisogna dimenticare che proprio grazie al lavoro di questa storica software house sono stati creati i primi indimenticabili videogiochi che hanno fatto del mondo videoludico una vera realtà di massa.

Tanto per fare qualche nome agli sforzi della LucasFilm e della LuscasArts si devono prodotti come Maniac Mansion –  del 1987 -, Zak McKracken dell’anno successivo, la saga di Monkey Island e Grim Fandango – del 1998.

Tags:

Lascia una risposta