Home / Tecnologia / Le 25 password che non dovreste mai utilizzare

Le 25 password che non dovreste mai utilizzare

Ogni anno viene redatta una classifica che elenca le peggiori password utilizzate dagli utenti nell’anno passato. Ogni anno, nonostante le avvisaglie e le guide e i consigli finalizzati a creare una password migliore e più efficace e dunque a prova di sicurezza, la classifica delle peggiori password recita sempre lo stesso mantra. Alle prime posizioni troviamo due password usatissime e abusatissime, facili da aggirare, ma anche quelle che troverete nell’elenco sottostante non scherzano. Ecco: queste sono le 25 password che non dovreste mai utilizzare. 

  1. 123456
  2. password
  3. 12345678
  4. qwerty
  5. 12345
  6. 123456789
  7. football
  8. 1234
  9. 1234567
  10. baseball
  11. welcome
  12. 1234567890
  13. abc123
  14. 111111
  15. 1qaz2wsx
  16. dragon
  17. master
  18. monkey
  19. letmein
  20. login
  21. princess
  22. qwertyuiop
  23. solo
  24. password
  25. starwars

Ecco, se voi utilizzate già una di queste password, allora pensate a una parola d’ordine migliore e più efficace al fine di proteggere i vostri dati o i vostri account. Queste password, raccolte da SplashDash, che annualmente si occupa di redigere la classifica delle peggiori password dell’anno, sono infatti poco sicure e soprattutto facilissime per tutti quei malintenzionati del web – e non solo – che vogliono spiare nella vostra vita privata.

Sequenze numeriche effettuate in ordine cronologico, così come sequenze alfabetiche (qwerty o qwertyuiop) rappresentano le peggiori password che una mente umana possa partorire, proprio a causa del loro enorme livello di semplicità.

Un consiglio? Pensate a una password migliore, che contenga un codice composto da diversi simboli: una password che magari alterni maiuscole a minuscole, contenga simboli numerici e di punteggiatura, allo scopo di rendere i vostri dati protetti e a prova di hackeraggio.

Se proprio mancate di fantasia, allora potrete appoggiarvi a servizi che vi genereranno automaticamente una password in base alle vostre esigenze, come ad esempio uno dei servizi offerti da SplashDash. Poi, però, una volta generata la password, ricordatevi di memorizzarla o scrivervela da qualche parte al fine di ricordarla.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *