Maximulta di 561 milioni a Microsoft

7 marzo 2013 12:480 commenti

Sembrava finito il conflitto che ha minato per molti anni il difficile rapporto tra Microsoft ed l’Antitrust europeo è stato. Sembrava si fosse giunti ad una tregua. Invece no.

Negli ultimi tempi l’Antitrust ha sospettato un abuso di posizione dominante effettuato da Microsoft. Pare che l’azienda abbia utilizzato la divulgazione del sistema operativo Windows per agevolare in maniera indebitam il proprio browser Internet Explorer,e svantaggiare i concorrenti.


Durante lo scorso luglio la Commissione Europea, successivamente a diverse segnalazioni, si è accorta che qualcosa non andava per il verso giusto: a molti utenti di Windows 7 Service Pack 1 il ballot screen (promesso a suon di multe) non veniva presentato.

Microsoft si è giustificata dicendo che un bug nel software ha impedito che da maggio 2011 a luglio 2012 a 28 milioni circa di utenti della versione più aggiornata di Windows 7 venisse data la possibilità di scelta e l’azienda di Redmond ha garantito un aggiornamento per correggere il problema.

Dura, però, la replica della Commissione, la quale ha risposto che i mesi trascorsi senza che agli utenti europei venissero presentate le alternative andranno comunque sanzionati. Ecco, dunque, arrivare una nuova multa pari a 561 milioni di euro per Microsoft.

 






Tags:

Lascia una risposta