Misurare la popolarità su Facebook e Twitter con Klout

15 maggio 2012 12:350 commenti

Chiunque ha un account Twitter o Facebook ha anche un “klout score”, anche se probabilmente non ha la più pallida idea di cosa sia. Si tratta, in poche parole, di un numero che indica la capacità di influenzare altra gente online e che viene ricavato da un algoritmo inventato da Joe Fernandez, americano di 34 anni laureato in Scienza dei computer all’Università di Miami.

FACEBOOK HIGHLIGHT PER EVIDENZIARE CONTENUTI PREVIO PAGAMENTO

Scoprire il proprio klout score è semplice e gratuito. Basta andare sul sito klout.com e accedere con le credenziali utilizzate per l’utilizzo di Facebook o Tritter. L’algoritmo utilizzato per determinare questo punteggio si basa su tre componenti: il numero di persone influenzate (true reach), il grado di influenza esercitato (amplification) e l’influenza delle persone presenti nel proprio network (network). Il punteggio va da 1 a 100 ma nella maggior parte dei casi l’utente medio riesce a raggiungere un punteggio di circa 20 punti.


FACEBOOK LANCIA APP CENTER

Cercare di accrescere la propria popolarità, tuttavia, può avere un tornaconto. Se si riescono a superare i 50 punti, infatti, scatta il cosiddetto “trattamento vip”, in altre parole è possibile che delle aziende vi contattino per promuovere i loro prodotti come se foste una sorta di testimonial. Per le aziende, infatti, far vedere un film, regalare un nuovo libro o far mangiare gratis in un nuovo ristorante una persona considerata influente sulla comunità online equivale a sfruttare a suo vantaggio questa popolarità, mentre per i consumatori si tratta di un modo per guadagnare gratuitamente e per aver accesso a qualche piccolo privilegio senza essere delle star di Hollywood. In America sono già diverse le aziende che hanno deciso di aderire: Virgin ha offerto dei voli gratis, Chevrolet ha prestato la sua nuova auto per un weekend e il negozio online di beni di lusso Gilt Groupe ha applicato sconti proporzionali al klout score.

In Italia il più alto klout score, tenendo in considerazione solo Twitter, è quello di Arianna Ciccone, fondatrice del Festival Internazionale del giornalismo, che ha totalizzato 75 punti. Seguono Beppe Grillo e Roberto Saviano. L’unica celebrità ad essere riuscito a totalizzare 100 punti è Justin Bieber, mentre Barack Obama figura al primo posto  nella classifica USA dei personaggi politicamente più influenti con 93 punti.






Tags:

Nessun commento

Lascia una risposta