Home / Tecnologia / Pen driver distruggi computer: dalla Russia la scioccante rivelazione

Pen driver distruggi computer: dalla Russia la scioccante rivelazione

Una comunissima penna USB, di quelle che si inseriscono come periferiche esterne nel proprio computer, è in grado di mandare in tilt il computer del malcapitato che in essa si è imbattuto. Non c’è alcuna caratteristica esteriore particolare di quella che è stata già ribattezzata come la pen driver assassina e capace di uccidere il computer e questo rende molto difficile la sua identificazione. Il danno è immediato nel senso che, non appena la pen driver viene inserita nel computer, immediatamente, lo schermo del monitor toglie il disturbo e si ha l’impressione che tutto sia compromesso.

In realtà l’uccisione del computer è solo apparente poichè i dato salienti che sono immagazzinati nel disco rigido possono essere comunque salvati se a entra in azione un tecnico. L’origine della penna non è stata ancora chiarita. Sembrerebbe che il prodotto sia stato messo sul mercato da alcuni russi e che il suo utilizzo sia stato tutto registrato in un video che poi è finito sul popolare YouTube. Un video fatto appositamente e il cui obiettivo è quello di mostrare la potenza della USB assassina computer. Dark Purple, che si autodefinisce l’inventore di questo marchingegno, rivela che la penna può colpire ovunque dando comunque solo l’impressione che il pc sia da gettare. Il video è una sorta di rivendicazione di quello che è il potere distruttivo di questa USB. Gli ideatori della penna assassina, russi, vengono definiti pirati informatici e la stessa penna USB che è finita sul banco degli imputati viene classificata tra gli strumenti per hackerare i computer più all’avanguardia. Il consiglio degli esperti è di stare molto attenti a quello che inserisce nel proprio computer poichè questa volta, i responsabili dell’attacco possono essere indirettamente quelli che sono gli stessi proprietarie del pc e questo è l’aspetto più inquietante di questa faccenda.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *