Schermi pieghevoli e 4K, le novità del CES 2014 per la tv

9 gennaio 2014 10:590 commentiDi:

ces 2014

Si concluderà domani il CES 2014, dopo quattro giorni ad altissima tecnologia durante i quali sono state mostrate le più interessanti novità in fatto di computer, videogames, automotive e molto, moltissimo altro. Gli occhi di tutti, però, sono puntati sulla nuova tecnologia 4K e sui schermi pieghevoli, vera grande novità del 2014.

Questi nuovissimi schermi si propongono di cambiare il nostro modo di guardare la tv e di giocare con le consolle attualmente disponibili, ma come?

Molto semplicemente offrendo un’esperienza visiva non solo molto simile a quella reale, ma migliore grazie all’altissima risoluzione delle immagini e il contrasto che offrono questi schermi. In più, i nuovi schermi presentati da molte delle maggiori aziende della tecnologia del mondo possono anche piegarsi al volere del suo utilizzatore con un semplice tocco del telecomando, in modo da posizionarsi nel miglior modo possibile rispetto alla luce ed evitare così le fastidiose rifrazioni della luce.

La tecnologia sta facendo passi grandissimi in questo senso e non è escluso che entro breve potremo avere a disposizione una tv che si può piegare per portarla sempre con sé, magari in un’apposita valigia, dato che le nuove invenzioni vanno proprio in questo senso e molto probabilmente prima della fine dell’anno ci sarà qualcuna delle aziende presenti al CES 2014 che le annuncerà, magari, come ha fatto Google con la presentazione del suo progetto per portare il sistema operativo Android all’interno delle automobili, proprio a poche ore dall’inizio della nuova edizione del Consumer Electronic Show.

Sono tantissime le novità del CES 2014 in fatto di schermi e di esperienza di visione, cerchiamo di capire quali sono e come funzionano.

Cos’è il 4K?

Prima di conoscere i nuovi prodotti offerti dalle maggiore aziende tecnologiche del mondo presenti al CES 2014 cerchiamo di capire cos’è il 4K e come cambierà la nostra percezione delle immagini.

4K è una sigla inglese che sta per 4.000, numero che indica le linee orizzontali che formano le immagini sugli schermi, ed è proprio questa la novità di questo schermi, che si pongono come un passo avanti rispetto ai normali Full HD che molti di noi hanno già in casa: la risoluzione degli schermi 4K è di 3840×2160 pixel contro i 1920×1080 del Full HD (che basa la sua risoluzione sulle linee verticali dello schermo, che sono 1080).

C’è inoltre da sottolineare che gli schermi 4K sono altra cosa rispetto agli UHD (Ultra High-Definition), anche se spesso i due termini sono usati per designare lo stesso prodotto, gli schermi 4k sono in grado di offrire un’immagine di 4096×2160 pixel con aspect ratio 1.9:1, mentre l’UHD si ferma a 3840×2160 pixel e 1.78:1.

Come fanno gli schermi a piegarsi?

Come accennato, altra novità del CES 2014 sono gli schermi pieghevoli, una nuovissima tecnologia che è stata usata sia per le grandi che per le piccole dimensioni. Alla base di questa rivoluzione ci sono gli OLED, ovvero gli Organic Light Emitting Diode (diodo organico a emissione di luce): come dice il nome stesso si tratta di diodi che producono luce da sé (gli LCD necessitano di una fonte di luce esterna) e che sono anche molto più piccoli dei loro predecessori, permettendo così di creare degli schermi ultra sottili e pieghevoli con la garanzia di un angolo di visione più ampio, colori più brillanti, contrasto più netto e tempi di risposta inferiori.


Schermi 4K e pieghevoli, le novità del CES 2014

Ora che abbiamo un’idea, anche se minima, di come funzionano gli schermi 4K e di come sia possibile piegarli, vediamo cosa hanno proposto le maggiori case produttrici di questi prodotti al CES 2014.

Samsung

L’azienda dispone di quattro televisori UHD nella sua line-up per l’anno in corso, tra cui la nuovissima gamma di tv con lo schermo curvo, la serie U9000. Proposta con schermi da 55, 65 e 78 pollici dimensioni, le tv della serie U9000 promettono una visione uniforme ed equilibrata in tutta la larghezza grazie alla curvatura.

C’è anche la versione da 105 pollici con schermo curvo, ma non è detto che questa arriverà mai sul mercato.

Altro TV mostrato dalla Samsung al CES 2014 è il flessibile da 80 pollici, in grado di trasformarsi da schermo piatto a un UHD curvo con il semplice tocco di un pulsante del telecomando.

Sony

Tre serie di TV per la Sony, che, oltre al 4K, ha introdotto anche il cuneo, ovvero un design innovativo che aggiunge stabilità ai più grandi televisori a schermo piatto, quando montati su un supporto da tavolo, e che può essere integrato con alcuni driver per gli altoparlanti driver dell’altoparlante (“Long Duct Speaker” o “Magnetic Fluid speaker”) per ottenere performance di altissimo livello anche nel suono.

I tv Sony presentati al CES 2014 sono il Bravia X95, X9 e la serie X85. Il top di gamma X95 è disponibile solo in 85 pollici ed è dotato di tecnologia leggermente più avanzate per contrasto e luminosità, in quanto dispone della X-tended Dynamic Range, non presente sulla linea X85 non ha neanche.

Tutti i tv presentati dalla Sony sono dotati di 4K X-Reality Pro picture engine, ovvero possono fare l’upscaling, il che vuol dire che anche i contenuti non in 4K saranno visibili come tali.

La Sony ha comunicato che questi nuovi modelli – il Bravia R4, W6, W7, W8, W85 e W95 con schermi da 32 a 65 pollici – saranno disponibili a partire dalla primavera 2014.

Panasonic

L’obiettivo principale di Panasonic nel settore televisivo è di andare oltre le Smart TV, offrendo all’utente un’interfaccia rinnovata che impara da sola le preferenze dei contenuti dei singoli utenti.

L’ammiraglia della Panasoni a questo CES 2014 è un LED UHD TV, la AX800 Life + Screen, disponibile nella versione da 58 e da 65 pollici, che, supportando l’HDMI 2.0, può essere gestire i contenuti 4K 60p tramite un unico cavo.

La sua risoluzione 3840 x 2160 è sostenuta dalla tecnologia Studio Color Master di Panasonic, che combina una riproduzione accurata dei colori con la retroilluminazione a LED, e il 4K Fine Remaster Engine gestisce le funzioni di upscaling.

Ci sono quattro diverse gamme di modelli 1080p Full HD, l’AS680, AS650, AS640 e AS530.

LG

Come la rivale coreana Samsung, anche la LG si è concentrata sugli schermi curvi e TV UHD, proponendo al CES 2014 uno schermo TV da 105 pollici curvo 21:09 con una risoluzione maggiore del 4K pixel (5120 x 2160) disponibile nelle versioni da 65, 79, 84 e 98 pollici.

Tutta la gamma UB9800 utilizza la LG’s Tru-Ultra HD Engine Pro technology per l’upscaling e dispone anche di un decoder 4K HEVC.

La società ha inoltre mostrato un TV flessibile da 77 pollici OLED, molto simile al Samsung flessibile, previsto per il rilascio forse alla fine del 2014.

Philips

Grandi novità anche in casa Philips che al CES 2014 ha annunciato che lancerà i televisori Ambilight Philips con sistema operativo Android a partire dal secondo trimestre del 2014.

Il sistema operativo Android rafforzerà le funzionalità di intrattenimento dei televisori offrendo diverse applicazioni disponibili su Google Play. I televisori conterranno anche processori quad-core (forse il Qualcomm Snapdragon 802).






Tags:

Lascia una risposta