Su Facebook siamo quello che ci piace

12 marzo 2013 10:540 commenti

Quello che ci piace e che approviamo sui popolare social media come Facebook può dire molto di più su di noi di quanto previsto e di quanto non riusciamo a dire a parole. Verte proprio su questo la ricerca condotta da un gruppo di dottori dell’Università di Cambridge in Gran Bretagna.

Anche i tratti che gli utenti dei social network non possono trasmettere nella più totale libertà, viste le regole di Facebook, emergono da ciò che è contenuto nelle diverse sezioni del loro profilo. I ricercatori di Cambridge hanno posto l’accento sulla sezione ‘Likes’, prendendo ad esempio i dati di ben 58.466 utenti locati negli Stati Uniti. Il risultato? Per saperne di più su coloro che vi circondano, sui vostri amici e su coloro che conoscete molto poco, potete fare un accurato giro nel loro profilo. Sbirciate nella sezione “Likes”.

Troverete molto sui loro interessi musicali, sul loro orientamento politico, sul loro orientamento sessuale, sul modo in cui trascorrono le giornate e su quelli che sono i loro hobby. Si tratta, peraltro, di un momento in cui la curiosità genera nuove conoscenze.

Vi capiterà di imbattervi in articoli interessenti o di ascoltare canzoni che non avete mai ascoltato, poiché Facebook registra tutta l’attività interattiva tra Social e altri media quando si preme sul tasto “Like“. Appare, dunque, proprio il caso di dirlo: su Facebook siamo quello che ci piace.

Tags:

Lascia una risposta