Home / Tecnologia / SuperLuna, appuntamento per il prossimo 31 gennaio con lo spettacolo astronomico

SuperLuna, appuntamento per il prossimo 31 gennaio con lo spettacolo astronomico

Il prossimo 31 gennaio si assisterà ad un evento davvero inconsueto e definito anche straordinario dagli astronomi. Si tratta della Super Luna che è anche la Luna Blu e la Luna di Sangue. Come avete capito, il prossimo 31 gennaio sarà il giorno o meglio la notte della Super Luna, un evento che in un’area del mondo e più nello specifico negli Stati Uniti non si verifica da almeno 150 anni. Secondo quanto riferito da Paolo Volpini, dell’Unione astrofili italiani, sembra che questa” luna costituirà soprattutto un guazzabuglio cromatico, almeno per i paesi paesi anglosassoni, perché sarà una Luna blu, ma anche rossa, verificandosi in quella stessa data una eclissi totale di Luna, purtroppo non visibile in Italia”. In Asia così come in Australia e sulla costa occidentale del Nord America, si potrà assistere ad uno spettacolo ancora più emozionate e spettacolare, perché la Luna sarà veramente rossa per coloro che avranno la fortuna di poter ammirare l’eclissi totale.

“Se vivete nella parte occidentale del Nord America, in Alaska, nelle Hawaii,” ha spiegato l’Agenzia spaziale statunitense, è in programma “una tripletta lunare: una Superluna blu di sangue prima dell’alba.” Questa Luna Piena del 31 gennaio sarà speciale per circa 3 motivi e la terza d una serie di Superluna ed è anche la seconda luna piena del mese, comunemente definita Luna Blu. “La Superluna blu attraverserà l’ombra della Terra per offrire, agli osservatori che si trovano al posto giusto, un’eclissi lunare totale. Mentre la Luna si troverà nell’ombra della Terra, assumerà una colorazione rossastra, diventando una ‘Luna di Sangue.Per chi si trova in Nord America, Alaska, Hawaii, l’eclissi sarà visibile prima dell’alba del 31 gennaio, mentre per coloro che si trovano in Medio Oriente, Asia, Russia orientale, Australia e Nuova Zelanda, la Superluna blu di sangue potrà essere ammirata durante il sorgere della Luna la mattina del 31″, è questo quanto spiegato dagli esperti.

Il fenomeno durerà circa 77 minuti nel corso dei quali la Luna attraverserà l’ombra della parte inferiore della Terra e di conseguenza nel corso della totalità, la parte inferiore della Luna apparirà molto più luminosa di quella superiore. Si tratta di un evento davvero molto importante, visto che la prossima sarà visibile il 31 dicembre 2028 e l’altra ancora il prossimo 31 gennaio 2037. Quella del 31 dicembre, però, sarà la seconda e ultima Luna Piena al perigeo del 2018 e concluderà di tre consecutive che è iniziato il 3 dicembre 2017 e già passato per la Superluna di Capodanno.

“Abbiamo la luna blu quando in un mese si hanno due lune piene, cosa che accade solo quando nello stesso mese si verificano cinque fasi lunari, di solito ce ne sono quattro. Lo stesso avvenimento, ovvero, due lune piene e cinque fasi lunari, lo avremo anche nel mese di marzo. Questa coincidenza, nei mesi di gennaio e marzo, darà luogo a un evento molto particolare: un mese di febbraio con tre sole fasi lunari, invece delle consuete quattro, ‘stretto’ fra due mesi con cinque fasi lunari. Si tratta di una curiosità del calendario piuttosto rara che si verificherà nuovamente solo nel 2031″, è questo quanto spiegato da Paolo Volpini dell’Unione astrofili italiani.

Loading...