Twitter propone censura selettiva

27 gennaio 2012 14:290 commenti

Twitter ha appena rilasciato il post in cui dice che da ora in poi verrà censurata la pubblicazione di alcuni messaggi, per venire incontro alle esigenze di alcuni Paesi che hanno differenti posizioni in materia di liberta’ di espressione. La piattaforma di microblogging è arrivata a questa decisione perché nel corso del tempo ha acquisito sempre maggior rilevanza a livello nazionale e internazionale e per questo motivo si è trovata a fare i conti con le legislazioni di diversi Paesi.

Twitter ha quindi presentato delle nuove funzioni atte ad una gestione più calibrata dei messaggi e delle informazioni trasmesse, soprattutto dopo aver rilasciato la versione del social network in Arabo, Farsi, Ebraico e Urdu, lingue utilizzate in Paesi in cui il controllo dell’informazione è estremamente diffuso.

La piattaforma ritiene che queste funzioni saranno una vera e propria rivoluzione, dal momento che in passato certi messaggi potevano essere cancellati o nascosti solo a livello globale senza fare eccezioni a seconda del Paese in cui venivano postati. Il social network annuncia che ora il servizio sarà in grado di informare l’utente alla quale è stato bloccato parzialmente o totalmente, il tweet con un messaggio di testo :”Questo Tweet dell’utente @Username è stato bloccato in: Paese. Per saperne di più link”. Altra novità da segnalare è la collaborazione allacciata dalla piattaforma con Chilling Effects, un sito anti censura che offrirà una lista dei contenuti rimossi con tanto di motivazioni e nome dell’utente che li ha spediti.

Tags:

Lascia una risposta