Usare il cellulare fa salire la pressione?

18 maggio 2013 19:340 commenti

smartphoneE’ in corso in questi giorni il ventottesimo congresso tenuto dall’ASH (American Society of Hypertension) a San Francisco.

Il gruppo si occupa dello studio e dei controlli inerenti a malattie quali pressione alta e pressione bassa sul territorio americano e su scala mondiale.

Il meeting di quest’anno verte anche sui cambiamenti riguardanti la pressione delle arterie provocati da alcune prassi dei nostri giorni. In particolar modo si vuole verificare l’incidenza di abitudini malsane quali ad esempio l’uso smodato degli smarthpone sulle suddette malattie.

L’ipotesi è che il telefono cellulare possa provocare un aumento della pressione. Un’ipotesi accertata anche in Italia in virtù di uno studio condotto dai dottori Crippa, Zabzuni, Cassi e Bravi presso l’Ospedale Guglielmo Da Saliceto di Piacenza.


La ricerca è una testimonianza del fatto che nel ricevere e fare telefonate lo sbalzo pressorio muove da 121/77 a 129/82.

Vi è, però, una particolarità ancora più evidente e degna di nota: tutte è che le persone abituate a fare o ricevere più di trenta telefonate al giorno non soffrono più di questi sbalzi. Le persone giovani, sicuramente più avvezzi alle nuove tecnologie e al loro (ab)uso non soffrono di sbalzi di pressione quando stanno a contatto con i dispositivi menzionati.

Agli altri, alla generazione che meno si è adattata all’adozione progressiva di smartphone, tablet e affini, sono stati dati alcuni consigli per correre ai ripari.

Uno di questi è la frequentazione di un corso di Yoga, per tre volte a settimana.

Secondo una ricerca condotta in Pennsylvania, si tratterebbe della miglior terapia per ricondurre il proprio corpo ad una soglia simile a quella del sonno dopo averlo placato.






Tags:

Lascia una risposta