Usare internet? Tim Berners-Lee si appella alla Rai

Che connessione c’è tra internet e un mondo più gusto? Una connessione molto forte, un legame decisamente stretto, secondo il padre fondatore del www, Tim Berners-Lee, il quale ha deciso di diventare testimonial di una campagna Tim e devolvere gli incassi ricevuti alla sua fondazione, ovvero la World Wide Web Foundation, finalizzata a promuovere la Rete aperta in qualità di bene pubblico e diritto fondamentale aperto a tutti. 

Per Tim Berners-Lee l’Italia ha fatto progressi sul fronte del web, e durante l’incontro con il premier Matteo Renzi, il padre del www ha affermato di voler parlare di “open data come faccio ogni volta che incontro un primo ministro”. Intervistato da Repubblica, inoltre, Berners-Lee si è appellato alla televisione pubblica per divulgre la conoscenza di internet e il suo utilizzo, oltre alal divulgazione delle sue enormi potenzialità. Un esempio storico che prende come riferimento la BBC nel Regno Unito.

Alla domanda “Abbiamo il più alto numero di non utenti di internet: 23 milioni. Come convincerli?”, Berners-Lee ha risposto così:

Credo che usare la televisione pubblica sia l’unica strada. Come ha fatto la BBC nel Regno Unito, serve la tv per contribuire al cambio di paradigma culturale necessario ad abbracciare consapevolmente il digitale. Le persone che guidano la Rai lo hanno capito che hanno un obbligo civile di svolgere questa missione?

Tra le varie proposte formulate da Berners-Lee, spicca inoltre un’idea estremamente interessante, che consiste nella creazione di una sorta di carta dei diritti per il web, denominata The Web We Want, con tanto di riferimento al www pertanto. Una specie di carta costituzionale, quindi, che sia promossa e supportata dalle istituzioni, dal governo e dalle imprese e che su di loro si rifletta in quanto a trasparenza e principi democratici.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *