Vedere attraverso le fiamme con l’olografia digitale

17 marzo 2013 10:280 commentiDi:

Fino ad oggi non era ancora possibile vedere attraverso spesse coltri di fumo e di fiamme. In caso di grandi incendi, infatti, i dispositivi elettronici in dotazione erano comunque soggetti ad una progressiva saturazione, con evidenti conseguenze e limiti nella possibilità di prestare tutti i necessari soccorsi. Ma nuovi studi, svolti in Italia. presso l‘Istituto Nazionale di Ottica di Firenze e di Napoli hanno messo a punto una tecnica innovativa che consente di vedere anche attraverso queste ultime barriere.

> Incendio Città della Scienza Napoli

La tecnica, denominata olografia digitale, permette di ricostruire l’immagine di un oggetto o di una figura umana in movimento anche nascosta dietro spesse coltri di fumo e fiamme a partire da un ologramma, ovvero una figura di interferenza registrata su un supporto digitale con l’impiego di un fascio laser.

> De Magistris crede che Napoli sia sotto attacco

Solo l’utilizzo del laser nell’infrarosso permette infatti la visualizzazione di oggetti di grandi dimensioni come quelli delle figure umane e si rivela molto più efficace di quelle riprodotte dalle tradizionali termocamere, i cui obiettivi, basati sull’uso di lenti, sono destinati a saturarsi in condizioni estreme come quelle dei grandi roghi. La scoperta risulta così di fondamentale importanza per la creazione di un futuro strumento di supporto per vigili del fuoco e unità di soccorso.

Tags:

Lascia una risposta