Carta o passaporto individuale obbligatorio per bambini all’estero

23 luglio 2012 10:300 commenti

Dallo scorso 26 giugno sono cambiate le regole per i passaporti per i minori e non tutti lo sanno. Non sono più sufficienti l’iscrizione e la foto sul passaporto dei genitori perché anche i minorenni dovranno essere provvisti di un documento individuale.

I minorenni potranno viaggiare in Europa o all’estero con un passaporto dotato di microchip e per i ragazzi al di sopra dei 12 anni è prevista l’acquisizione delle impronte e la firma digitalizzata.

I passaporti dei genitori con iscrizioni di figli minori restano invece validi per il solo titolare fino alla naturale scadenza prevista. Per poter inoltrare la richiesta del passaporto per il minore è necessario l’assenso di entrambi i genitori, anche nel caso in cui si tratti di figli minori naturali conviventi con uno solo dei due o di figli legittimi affidati a uno solo dei due genitori separati. In base alla nuova normativa il minore in pratica può viaggiare con un passaporto individuale, con la carta d’identità: nella U.E. e fino a 15 anni, con un certificato contestuale di nascita e cittadinanza vidimato dal questore (il cosiddetto lasciapassare).

COME FARE IL PASSAPORTO

Per garantire una maggiore sicurezza dei minori la nuova normativa prevede anche che i passaporti per minori e le carte d’identità per i minori abbiano due diverse tipologie di validità: per il minore da 0 a 3 anni ha una validità triennale, per il minore dai 3 ai 18 anni ha una validità quinquennale.

Il Viminale informa che il nuovo sistema informatico rende alquanto agevole la procedura: l’installazione del nuovo software è avvenuta in realtà con largo anticipo rispetto al periodo estivo in cui si registra il picco massimo di rilascio di passaporti, ma nonostante ciò la disinformazione in merito alla questione è ancora molto diffusa e sta causando non pochi problemi alle famiglie in partenza.

Le indicazioni precise sulle nuove procedure sono disponibili sul sito del Ministero degli Esteri e dell’Interno e della Polizia di Stato. Per rimediare al caos di questi giorni, alcune questure italiane si sono mosse per poter stampare il passaporto elettronico senza rovinare la vacanza alla famiglia.

Tags:

Lascia una risposta