Groningen, la città più felice d’Europa

12 novembre 2012 20:030 commentiDi:

Durante la sua lunga storia è stata definita in molti modi. La geografia tradizionale la conosce, sulla base di dati quantitativi, come la sesta città olandese. Ma Groningen, sicuramente, non è soltanto questo. Per la presenza dei suoi numerosi canali navigabili, attraverso i quali si può arrivare, in tutta calma, dalla periferia a Grote Markt, la piazza principale, è considerata ad esempio da tempo  l'”Amsterdam del nord“.


E negli anni si è potuta fregiare anche di un secondo titolo: quello di essere la città “più italiana” al di là delle Alpi. La presenza di numerosi musei che attirano turisti da tutto il mondo (come il Groninger Museum), la concentrazione di diverse bellezze architettoniche (come il Municipio, il Martinikerkhof), l’essere sede di un’antica università con più di sessantamila iscritti la rendono, infatti, molto simile ad alcune note città d’arte del Bel Paese. E proprio grazie al suo alto numero di studenti universitari, Groningen ha fatto suo anche il primato di città più giovane d’Europa.

Ma quello che più colpisce, forse, di questa città, è la definizione che ne hanno dato i suoi stessi abitanti, che, interpellati da una ricerca dell’Unione Europea, l’hanno dichiarata la città più felice d’Europa, ovvero la città i cui abitanti sono i più felici del Vecchio Continente. Sarà per aver detto no al caos delle automobili, per aver preferito misure eco-sostenibili, o forse per la sua intensa ma rilassata vita notturna, quello che è certo è che la ricetta della felicità, a Groningen, si può scoprire in un solo modo: visitandola di persona.






Tags:

Lascia una risposta