Ladri succhiano diesel dall’autobus ma il liquido estratto proveniva dal bagno

Ieri su Facebook ha girato tantissimo una notizia in merito a dei “ciucciatori” di diesel. Abbiamo approfondito e la notizia è realmente accaduta! La fonte è la Laverton Police‏, account verificato su Twitter (in fondo all’articolo c’è il loro tweet). Ad onor del vero però, anche se la notizia girava ieri, l’accaduto è da ritenersi effettuato a gennaio del 2016 come riportato dal post della Laverton Police! In Italia, il post virale, è stato riproposto da virali.video che vi riportiamo qui di seguito!

Il Karma è qualcosa che non può essere visto o toccato e per questo molte persone non credono nella sua esistenza, ma certamente qualsiasi ingiustizia commessa che non riceve la sua punizione dovrebbe essere pagata in qualche modo, non è giusto? Un chiaro esempio di ciò, è quello che è accaduto ad alcuni ladri che sono stati increduli, e ciò vale anche per i miscredenti, che il karma esiste. Questi uomini immaginavano che sarebbe stata una buona idea rubare benzina da un autobus turistico, ma non pensavano che alla fine tutto sarebbe andato storto. Infatti, hanno identificato un autobus parcheggiato a Laverton, in Australia, durante la notte.

In un primo momento tutto è andato bene per questi ladri, hanno iniziato l’estrazione di gas succhiando con la bocca, ma hanno dimenticato una cosa molto importante, verificare che il foro da dove stavano succhiando la benzina era quello giusto. Ben presto si resero conto dell’errore che stavano facendo, ed era proprio il loro palato a scoprire l’errore. Invece di succhiare benzina, questi ladri di benzina novizi stavano succhiando direttamente dal serbatoio delle acque reflue.

Nel posto la polizia ha trovato un tappo sul lato del serbatoio del gas, ma era il serbatoio delle acque reflue. Il portavoce della polizia ha detto che molto probabilmente i ladri sono fuggiti molto rapidamente con un cattivo gusto in bocca. Il dipartimento di polizia ha anche chiarito che non aveva alcun interesse a recuperare ciò che era stato rubato, ma stavano ancora cercando i ladri.

Attraverso Twitter, l’agente di Laverton, ha riportato quanto segue: “Ciao a tutti. Solo a Los Angeles. Stiamo investigando su questo caso e seguendo il nostro naso alla ricerca di alcuni indizi. Speriamo di risolverlo”. E anche se si trattava di una rapina, la polizia ha iniziato a fare battute chiedendosi se dovessero eseguire “test respiratori casuali” per trovare i ladri.

Fino a questo momento nessuna persona è stata arrestata, anche se ciò di cui siamo sicuri è che i ladri hanno ricevuto ciò che meritavano. Sembra una barzelletta ma a quanto pare è un fatto realmente accaduto qualche anno fa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *