Parma – Juventus Streaming Gratis Rojadirecta

C’era una volta la Juventus in HD. Gonzalo Higuain e Paulo Dybala, simboli supremi della stagione 2016-2017, quella terminata con l’amarezza di Cardiff, ma anche con uno scudetto e una Coppa Italia in bacheca. Senza dimenticare un cammino in Champions League nel quale hanno brillato entrambi: la notte magica della Joya con il Barcellona appartiene alla memoria di ogni juventino, così come le zampate del Louis II in semifinale col Monaco firmate dal Pipita.

Per qualche mese sono stati la rappresentazione del tandem Charles-Sivori proiettato nel nuovo millennio. E a tratti hanno persino ricordato la coppia d’oro Del Piero-Trezeguet. Ma l’ultimo biennio ha alterato gli equilibri di un tempo. E oggi Higuain e Dybala si ritrovano ad essere costretti alla scissione: niente più HD, ma H o D. Elementi ben distinti, in lotta per il trono dell’attacco della Juventus. Non erano mai stati considerati antagonisti, ma co-protagonisti. Il destino, invece, li ha relegati ad un duello che parte oggi, con un ballottaggio che contro il Parma vede in vantaggio Gonzalo. Leggerissimo margine a favore, a dire il vero, non una predominanza schiacciante. Al Tardini l’orientamento di Maurizio Sarri sembra essere direzionato verso il Pipita, giocatore che conosce da più tempo e che da più tempo si allena con i compagni rispetto a Dybala, tornato alla Continassa soltanto il 5 agosto dopo la Coppa America e i giorni in ghiaccio in attesa di capire se andare o meno al Manchester United. Higuain, a differenza della Joya, ha avuto modo di dialogare più frequentemente in campo con Cristiano Ronaldo nelle amichevoli del pre-campionato. Diciotto minuti di altissimo livello contro il Tottenham a Singapore (coronati da un gol a testa), un tempo contro l’Inter a Nanchino e un’ora contro l’Atletico Madrid. Si conoscevano già dai tempi di Madrid, ma i test estivi hanno affinato un’intesa che c’è e va sfruttata, almeno fino a quando Dybala non avrà i novanta minuti nelle gambe. Già, Paulo. Ufficialmente tolto dal mercato, anche a detta di Pavel Nedved. Rigenerato dalla cura Sarri, che sta cercando di capire se può ripercorrere le stesse orme del Mertens di Napoli da falso nueve. E ora pronto a riprendersi la Juventus, covando la speranza che nessuna offerta da far tremare i polsi possa alterare questo mood. Vale anche per Higuain, che ha messo il bianconero davanti a tutto e a tutti, spendendosi come mai prima d’ora pur di ritagliarsi un ruolo da protagonista a Torino. Ma può giocare soltanto uno e il ballottaggio di oggi si riproporrà ciclicamente. Il primo round può andare a Gonzalo, ma occhio a Paulo, che a partita in corso può ribaltare le gerarchie. Con vista sul Napoli, gara che farebbe gola a tutti vivere al centro della scena. Non cambia, in ogni caso, il rapporto fra i due: Higuain e Dybala rimangono gli amici di sempre e non avvertono una divisione così netta dell’HD. Ma lo scenario di quest’anno difficilmente ammetterà deroghe: H o D. Per Parma è calda la prima lettera.

Ha inizio oggi il campionato di calcio Seria A e ricomincia dal Tardini di Parma. Si scontreranno Parma e Juventus, che scenderanno in campo con tante novità, alle ore 18.00 allo stadio Tardini. Sarebbe dovuta essere la prima partita di Maurizio Sarri sulla panchina bianconera, ma il nuovo tecnico bianconero sarà costretto a saltare le prime due giornate per colpa di una polmonite. In panchina ci sarà il suo vice Martusciello ed in conferenza si è presentato Pavel Nedveded, il quale ha parlato di quelli che sono gli obiettivi della Juventus, ovvero vincere anche quest’anno. Il Parma invece, ha fatto un mercato piuttosto importante e si presenta a questa sfida pronto per conquistare i primi tre punti della stagione.  L’esordio contro il Parma per la Juvents rappresenta una tradizione fortunata. In ben tre occasioni, infatti, la Serie A dei bianconeri è iniziata affrontando il Parma ed in tutti i casi il risultato sembra sia stato positivo per la Juventus. Il Parma dal canto suo sembra aver pareggiato al debutto ed è la squadra di Serie A che inizia con una frequenza maggiore con il segno X ed in casa non ha mai perso al debutto dalla stagione 90/91, proprio contro la Juventus.

Probabili formazioni

La Juve di Maurizio Sarri dovrebbe ripartire dalla coppia Chiellini-Bonucci, almeno nell’attesa che De Ligt entri nei meccanismi di difesa bianconera, al fine di proteggere la porta di Szczesny. Sulle fasce dovrebbe ritrovare Danilo, Alex Sandro, mentre a centrocampo dovremmo trovare Khedira, Pjanic e Rabiot che hanno giocato molto di più nel precampionato. In avanti, l’immancabile Cristiano Ronaldo certo del suo posto sulla sinistra con Dybala e Douglas Costa che potrebbero andare a completare l’attacco. Il Parma invece sembra che si presenti con in attacco il tridente Gervinho, Inglese, Kulusevski, mentre a centrocampo dovrebbe esserci l’esordio di Hernani insieme a Barillà e Brugman. In porta ovviamente Sepe. Ecco più dettagliatamente le probabili formazioni:

PARMA (4-3-3): Sepe; Laurini, Iacoponi, B.Alves, Gagliolo; Hernani, Brugman, Barillà; Kulusevski, Inglese, Gervinho. Allenatore: D’Aversa.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Rabiot; Douglas Costa, Dybala, Ronaldo. Allenatore: Sarri.

ARBITRO: Maresca.

VAR: Mazzoleni.

AVAR: Di Vuolo.

Diretta streaming Parma-Juventus, dove vedere la partita

La partita tra Parma e Juventus è in programma alle ore 18 allo stadio Tardini e verrà trasmessa in diretta tv su Sky Sport Serie A, Sky Sport 1.La diretta streaming di Parma-Juve sarà inoltre disponibile sulla piattaforma Skygo.

Pubblicato in Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *