Meghan e Harry a Roma per un matrimonio

E’stato breve ma intenso l’assaggio di Dolce Vita romana per Meghan e Harry d’Inghilterra. A ridosso di un impegnativo tour in Sud Africa il nipote della regina Elisabetta e sua moglie sono volati in Italia per una trasferta lampo per partecipare alle seconde nozze della stilista Misha Nonoo, una delle migliori amiche di Meghan, con il petroliere Michael Hess. Meghan e Misha sono molto legate: non solo la stilista l’ha aiutata con il lancio della sua mini collezione di moda – i cui proventi servono a sostenere un progetto benefico – ma, più importante Misha le avrebbe fatto conoscere il principe Harry.

Hess, infatti, ha studiato a Eton proprio come Harry e i due sono molto amici. E, a onor del vero, il giro di amicizie degli sposi è di quelli che conta: a Roma sono sbarcati anche le principesse Beatrice e Eugenia, Ivanka Trump, figlia del presidente Usa Donald, con il marito Jared, Orlando Bloom con Katy Perry e ancora Ellie Goulding e il neo marito Casper Jopling. Tutti ospiti nella strepitosa Villa Aurelia, sul Gianicolo, dove Meghan è arrivata mano nella mano con Harry sfoggiando un abito nero di Valentino da oltre 10mila euro e un paio di vistosi orecchini. «Sono di diamanti», hanno sussurrato gli ospiti ammirandoli.

E questi gioielli, loro malgrado, sono diventati i protagonisti della serata. È avvenuto quando Meghan ne ha “perso” uno, facendo sudare freddo i camerieri di Villa Aurelia. «La duchessa ha perso un orecchino», sussurravano impegnati nelle ricerche. Ma, malgrado queste, il prezioso non è saltato fuori. Forse addirittura, è stato rubato da qualcuno che lo ha trovato ma non lo ha restituito. Insomma, un vero giallo e tanto scompiglio. E qualcuno – forse malignamente per sminuire Meghan – alla fine ha notato la somiglianza dei preziosi indossati dalla duchessa con alcuni da sei euro comprati nel mercatino di Portobello a Londra. Come dire: Meghan è scivolata, di nuovo, sullo stile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *