Si sente male sei settimane dopo il parto e decide di andare dal dottore

Eliza Curby aveva sempre sognato di avere una famiglia numerosa, spesso immaginava di camminare per le strade della città con al seguito il suo “piccolo clan”. Un sogno che avrebbe voluto diventasse realtà a tempo debito ma la vita, si sa, a volte ci pone dinnanzi a dei percorsi del tutto inaspettati che possono stravolgere completamente le nostre esistenze.

ELIZA CURBY: DIVENTA MAMMA DI 3 BIMBI IN UN SOLO ANNO.

Eliza Curby e il suo fidanzato Ben, entrambi residenti a Mona Vale, un sobborgo situato a nord di Sydney, nello Stato del Nuovo Galles del Sud, lungo le Spiagge settentrionali dell’Australia, si sono conosciuti ed innamorati all’inizio del 2015. Dopo soli tre mesi di frequentazione, la giovane donna, oggi 28enne, scoprì di essere in dolce attesa. Seppur inaspettata, la gravidanza fu motivo di grande gioia per i due fidanzati che, anche se insieme da poco tempo, avevano già parlato di costruire una famiglia insieme in futuro. Ma il destino, o come preferite chiamarlo, aveva decido di accelerare i loro tempi. Il 28 gennaio del 2016 Eliza Curby diede alla luce una sanissima bambina che insieme al compagno decise di chiamare Charlie.
“Diventare madre per la prima volta è un grande evento nella vita di ogni donna – racconta Eliza Curby – E’ un periodo ricco di eccitazione, amore, gioia e ansia”.

Le prime settimane di vita della piccola Charlie trascorsero tra poppate, notti insonne, cambi di pannolini e la stanchezza che ogni neo mamma prova durante quel periodo considerato di “assestamento”, durante il quale mamma e bambino devono trovare i loro ritmi familiari.

NONOSTANTE FOSSERO PASSATE 6 SETTIMANE DALLA NASCITA BY CONTINUAVA A SENTIRSI PARTICOLARMENTE STANCA, MALESSERE CHE IN TANTI AVEVANO IMPUTATO ALLE NOTTI INSONNI MA CHE LEI INIZIAVA AD ATTRIBUIRE A BEN ALTRO.

“Il nostro ostetrico aveva raccomandato diversi metodi contraccettivi dopo Charlie, tuttavia durante l’allattamento non mi piaceva l’idea di sconvolgere i ritmi naturali di madre natura – spiega la giovane mamma – Avevo sentito il racconto di vecchie mogli che affermavano che l’allattamento al seno agiva come un contraccettivo naturale (una vecchia credenza priva di qualunque riscontro medico – ndr) e, non essendo del tutto contraria al pensiero che tale metodo avesse potuto fallire, decisi che sarebbe bastato. Alla fine madre natura si è presa gioco di me”.
Dopo aver raccontato al compagno dei suoi sospetti riguardanti un’altra gravidanza, idea alla quale Ben non volle assolutamente credere, Eliza Curby effettuò un test di gravidanza.
Erano trascorse appena 6 settimane dal parto e, come il compagno aveva supposto, l’esito fu negativo. Nonostante ciò, la giovane attese altre 2 settimane per ripetere il test per ben 4 volte, alla fine il verdetto fu positivo.

Una volta effettuata una visita ginecologica di controllo, durante la quale le venne confermata la seconda gravidanza, Eliza Curby e Ben vennero travolti da una nuova e scioccante sorpresa.
Giunti in una clinica per una visita ecografica, i futuri neo genitori bis furono alquanto sorpresi nel vedere l’ecografista piuttosto imbarazzato e titubante. Ultimata la visita, il medico, rivolgendosi alla coppia, esclamò “Penso che ce ne siano due”.

Non passò molto tempo prima che Eliza Curby e Ben, genitori da poco più di 2 mesi, avessero la conferma che presto sarebbero diventati genitori di due gemelli.
La notizia sconvolse la coppia che ci mise non poco tempo ad abituarsi all’idea che di lì ad 8 mesi circa avrebbero dovuto accogliere altri due bambini, il che significava riorganizzare completamente la loro vita, sia logisticamente che emotivamente. “Il viaggio emotivo che ne è derivato è stato per me di eccitazione, panico e completa e totale negazione – racconta la donna – Ogni volta che ci pensavo, mi facevo prendere dal panico. Così ho provato a non pensarci fino a quando non ero pronta a pensarci davvero. Dopotutto avevo appena avuto una figlia e avevo ancora a che fare con il comprendere la maternità”.

NONOSTANTE IL CORPO DI ELIZA CURBY NON AVESSE AVUTO IL TEMPO DI RIPRENDERSI DALLA PRIMA GRAVIDANZA, LA SECONDA DOLCE ATTESA TRASCORSE SENZA TROPPI PROBLEMI. I DUE GEMELLI RIUSCIRONO A SUPERARE LE 36 SETTIMANE DI GESTAZIONE E I 3 KG DI PESO.

Il 23 dicembre del 2016, 11 mesi dopo la nascita di Charlie, la giovane famiglia poté dare il benvenuto al piccolo Jack Antony Richard, nato di 3070 grammi e lungo 49 cm, ed al piccolo Wolfe George Harry, nato di 3090 grammi e lungo 49 cm.
Eliza Curby descrive le 8 settimane successive al parto gemellare come le più difficili: le poppate in tandem si alternavano alla gestione della piccola Charlie di appena 11 mesi, il dramma delle passeggiate con una carrozzina tandem e una bambina che ancora non camminava, le notti insonne e il triplo cambio di pannolino.
“Alle altre mamme che leggono questo dico che c’è la luce alla fine del tunnel. Diventa più facile e tu stai meglio. Amo la mia nuova vita da mamma. È una sfida, ma la ricompensa è valsa la pena”.
Oggi Charlie ha 2 anni e i suoi fratelli hanno da poco compiuto il loro primo anno di vita. Eccoli tutti e tre in un recente scatto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*