E un Gigi D’Alessio rinnovato quello che abbiamo incontrato in conferenza stampa a Milano in occasione della presentazione di “Noi due”, il nuovo progetto discografico del cantautore napoletano. È composto da undici brani inediti, tra cui spiccano duetti a sorpresa (Fiorella Mannoia, Giusy Ferreri, Gué Pequeno, Emis Killa e Luchè), più la rivisitazione di “Non dirgli mai” realizzata con la London Symphony Orchestra.

Ciao Gigi, partiamo da “Noi due” Questo album mette in mostra due anime, quali?

All’interno di questo lavoro ci sono l’anima napoletana, perché ritengo sia una fortuna nascere a Napoli, soprattutto perché la napoletanità e la tipica melodia di cui tutto il mondo dispone per me rappresentano un grande tesoro da cui attingere; ovviamente poi c’è l’anima più pop, quella più “italiana”. Sono questi i due aspetti che ho voluto unire in questo disco.

Tanti e diversi i duetti. Come convivono all’interno dello stesso progetto discografico?

Ho voluto far entrare loro nel mio mondo. Era da tanto tempo che mi girava questa idea nella testa. Trovo sia bella questa miscela, cercare di realizzare collaborazioni diverse, come accade in questo album, da Fiorella Mannoia a Giusy Ferreri, passando per alcune leve della nuova generazione come Gué Pequeno, Emis Killa e Luchè.

Nel nuovo disco non c’è la tua Anna…

Io e Anna non siamo Al Bano e Romina. Nel disco lei non c’è perché sennò ce la cantiamo e suoniamo sempre tra noi. Non vogliamo essere una coppia musicale, siamo due artisti solisti. Anna ha la sua personalità, io ho la mia. E non è detto che dobbiamo per forza lavorare insieme.

Leggi anche  Tina Cipollari, smentisce la rottura con il fidanzato e futuro marito Vincenzo Ferrara

“L’ammore” è il titolo dello splendido duetto realizzato con Fiorella Mannoia, com’è nato?

Da una sua dichiarazione, una, volta lessi una sua intervista che diceva: ho sempre cantato i grandi cantautori, ma se mi proponesse una canzone Gigi D’Alessio la canterei. Allora l’ho presa come una sorta di sfida, quando gliel’ho fatta sentire si è commossa, così le ho chiesto di cantarla insieme ed è nata “L’ammore”.

A fine novembre sarai in prima serata su Raiuno per un programma musicale.

Sì, sarà uno show con al centro la mia musica. Si chiama Ventanni che siamo italiani. Sarò affiancato dalla bravissima Vanessa Incontrada.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here