Andrea D’Inghilterra ha tradito la madre regina

Se c’è una cosa che il principe Andrea ha azzeccato, mentre spiegava in tv perché per come ha continuato a frequentare l’amico pedofilo e milionario Jeffrey Epstein, anche dopo che questi era stato condannato per abusi su minori nel 2010, e perché e per come non ricordava di aver mai incontrato l’allora diciassettenne Virginia Roberts Giuffre, sua principale accusatrice, sono le scuse alla famiglia reale.

«Li ho delusi», ha dichiarato. Ha citato specificamente i Windsor e non Elisabetta II, perché pronunciare il solo nome della madre l’avrebbe messa in una situazione d’imbarazzo senza precedenti. La regina e i particolari di una storia di orrore e di pedofilia nella stessa frase… Inconcepibile. Ma le scuse erano, in realtà, per la mamma. Della quale Andrea sa di essere il cocco fin dalla culla, visto che la regina lo considera, dei suoi quattro, il figlio che ha riavvicinato a lei il principe Filippo: verso la fine degli Anni 50 il matrimonio della regina era molto vicino al naufragio, ma la nascita di Andrea pose fine ad anni di crisi e dolore.

Per il resto l’intervista è stata un disastro dall’inizio alla fine per il principe. Dopo la messa in onda, i commmentatori più famosi del regno e la Rete si sono scatenati. Se dietro non ci fosse il dramma di ragazzine abusate e sfruttate da Epstein, ci sarebbe da ridere per le giustificazioni che il principe ha addotto per difendersi. Incalzato dalla giornalista e documentarista Emily Maitlis, lodata per la sua capacità di non farsi condizionare dal rango e dal peso politico del suo interlocutore, il principe ha dichiarato che, appunto, «non ricorda» di aver incontrato Virginia, oggi 35 anni, che lo accusa di averci fatto sesso (una foto prova che si sono incontrati), e che comunque non è possibile che l’ abbia incontrata, perché la sera “incriminata” aveva «portato la figlia Beatrice a una festa per bambini in un locale della catena Pizza Express».

Che giorno era? Il 10 marzo 2001, ha testimoniato la Giuffre. Il principe, 18 anni dopo, in tv ha dato prova di avere una memoria da elefante perché ha detto di ricordare perfettamente che quel giorno era sicuramente fuori con la figlia (non ha citato alcuna agenda a conferma). La seconda giustificazione, poi, ha del comico: Virginia, nelle sue dichiarazioni rese alle autorità giudiziarie fin dal 2014, ha detto che il principe, mentre ballava con lei durante una festa al nightelub Tramp (a Londra), «sudava abbondantemente». Andrea alla Maitlis ha risposto che ciò non è possibile perché soffre di anidrosi, ovvero non suda, in seguito a una ferita di guerra riportata durante i combattimenti nelle Falkland, dov’era d’istanza nel 1982. Ovviamente i siti dei tabloid, nel giro di minuti, dopo aver ascoltato le parole del duca di York hanno pubblicato foto di lui che “suda abbondantemente” mentre balla in giro per locali.

Quali sono le cose che invece non ha detto? Una su tutte. Non ha ricordato nelle sue parole le tantissime e giovanissime vittime di Epstein, alcune delle quali all’epoca dei fatti avevano 14 anni. Negli Stati Uniti, malgrado la morte di Epstein, l’indagine dell’Fbi continua e coinvolge proprio gli amici (complici?) del pedofilo. E Andrea era un caro amico, lo ha ammesso lui stesso. La posizione del principe, quindi, che a oggi è stato tenuto fuori dall’inchiesta anche da Scotland Yard, potrebbe complicarsi. Proprio in seguito all’intervista, che la stampa inglese ha definito “un disastro” e che molti a Corte gli avevano sconsigliato di dare, Andrea potrebbe essere chiamato a testimoniare in quanto assiduo frequentatore di Epstein. Gli avvocati di alcune vittime hanno già chiesto che l’Fbi a questo punto lo interroghi.

Commenta la Notizia