18enne, rimasta con le “labbra a salsiccia” dopo che il trattamento con il filler va storto

A Lauren Winstanley non erano mai piaciute le sue “piccole” labbra e voleva sfoggiare un broncio più pieno. Un’adolescente è rimasta con “le labbra di salsiccia” dopo che un appuntamento di riempimento l’ha lasciata “deformata”. A Lauren Winstanley non sono mai piaciute le sue “piccole” labbra, quindi ha investito £ 170 ($ 218) per iniettare 1,5 ml di filler per ottenere un aspetto più pieno. Tuttavia, il sogno della diciottenne si trasformò rapidamente in un incubo quando le sue labbra si gonfiarono rapidamente per triplicare le loro dimensioni e fu ricoverata in ospedale per una settimana.

Ora sta sollecitando altri che stanno pensando di fare la stessa procedura per chiedere consiglio a un professionista medico. Lauren, di Wigan, Greater Manchester, ha dichiarato: “Hanno iniziato subito a gonfiarsi, quando mi sono guardato allo specchio sono rimasto scioccato perché non mi ero mai visto con labbra più grandi. “L’estetista ha detto che il gonfiore sarebbe diminuito e l’ho ascoltata e ho pensato” abbastanza giusto “. “Stavano facendo male in vista del mio turno di notte all’inizio e nelle poche ore successive diventarono sempre più grandi e finirono per triplicare le dimensioni che avrebbero dovuto essere.

“Quando ho lasciato il lavoro, in particolare il labbro inferiore era enorme e stava iniziando a sentire davvero dolorante.” Il giorno dopo aver avuto il filler, Lauren andò alla Royal Albert Edward Infirmary a Wigan, dove il personale valutò le sue labbra e la rimandò a casa con un ciclo di antibiotici e antidolorifici. Ma le cose non migliorarono e il dolore peggiorò costantemente quella sera. Dopo aver composto il 999, l’adolescente terrorizzato fu portato di corsa all’ospedale di Whiston a Rainhill, nel Merseyside.

Il personale ha agganciato Lauren a una flebo e ha subito un intervento chirurgico per drenare il fluido dalle sue labbra. I test hanno scoperto che aveva un’infezione da streptococco di gruppo A. Lauren ha detto: “Stavo piangendo perché soffrivo così tanto, quando mi sono guardato allo specchio ricordo di aver pensato che ero deforme, era vile. “Le mie labbra sembravano salsicce solide come la roccia e mi sentivo livido e pungente. Ho iniziato a sentirmi male, avevo una temperatura e il mio collo e la mia guancia si sentivano lividi. “Non potevo mangiare o bere perché le mie labbra erano ancora triplicate rispetto alle loro solite dimensioni e continuavano a crescere e riempirsi di pus verde e giallo.

“Erano così pieni sotto il mio labbro che si vedevano piccoli buchi bianchi, che era l’infezione che si stava facendo strada fuori dal mio labbro.” Ha continuato: “Quando il dottore ha provato a prosciugarli mentre ero sveglio, ho finito per urlare e piangere. Li ho supplicati di farmi dormire mentre loro li drenavano mentre ero in agonia. “Quando mi sono guardato allo specchio mi ha fatto male, le mie labbra erano disgustose.” Lauren ha trascorso una settimana in ospedale prima di essere dimessa con antibiotici e antidolorifici. L’adolescente sfregiato ora sta affrontando le conseguenze del lavoro mal riuscito, comprese le labbra grumose, una parziale perdita di sensibilità e dolore quando si preme verso il basso nel labbro inferiore. Da allora Lauren ha appreso che l’estetista che ha eseguito la procedura sarebbe stata addestrata solo cinque mesi prima della sua nomina.

Ha detto: “Vorrei avere pagato un extra e averlo fatto da qualcuno che ha ricevuto una formazione medica come un dentista o un’infermiera dermica. “Sono tutti grumosi e quando premo c’è un forte dolore al labbro inferiore e la parte inferiore sinistra del mio labbro sembra leggermente insensibile. “Mi ha scoraggiato a farli rifare in futuro. Non avrei mai desiderato quel dolore per nessuno, era traumatizzante. Ha aggiunto: “A chiunque stia pensando di farsi le labbra, fai le tue ricerche in modo corretto. Vai a qualcuno che è addestrato dal punto di vista medico e che è in grado di affrontare eventuali problemi che potrebbero verificarsi.” Il professor Ash Mosahebi, membro del Consiglio di BAAPS, ha dichiarato: “Dare trattamenti in un ambiente non clinico senza strutture di backup e di emergenza è pericoloso anche nella mano di un esperto. “Quando questo è combinato con un professionista scarsamente addestrato, allora è una ricetta per il disastro.” Il proprietario del salone è stato contattato per un commento e ha detto che pensava che le labbra gonfie fossero dovute a una “infezione” che Lauren aveva catturato e non era correlata al riempitivo.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*