Giudice ha rapporti a tre con gli avvocati: in cambio trattamenti speciali nei casi in tribunale

Un giudice è stato accusato di aver usato la sua aula di tribunale per fare sesso di gruppo con alcuni avvocati. Dawn Gentry, 38 anni, del Kentucky, negli Stati Uniti avrebbe fatto pressioni sui legali a affinché avessero rapporti a tre con lei e il suo ex amante. Secondo quanto rivelato, gli avvocati che hanno rifiutato le sue richieste non avrebbe ricevuto un trattamento preferenziale nei loro specifici casi. Divorziata, Gentry nega le accuse contro di lei. La donna avrebbe usato l’app di social media Snapchat per flirtare con gli avvocati, secondo la Commissione di condotta giudiziaria del Kentucky.

Le accuse contro il giudice Dawn Gentry

Tra le imputazioni, Gentry è anche accusata di avere un rapporto a tre che coinvolge il suo segretario e l’amante Stephen Penrose, un ex pastore cristiano, oltre ad aver consentito ai dipendenti di ubriacarsi sul posto di lavoro. E ancora, la 38enne avrebbe usato la sua posizione per garantire a Penrose un lavoro in tribunale come specialista del caso.

La donna nega tutto

La commissione giudiziaria ha anche parlato con Katherine Schulz, che era su un panel con Gentry, per affrontare alcuni casi di abusi sui minori. Shulz afferma che la 38enne ha usato Snapchat per chiederle di sedurre il suo ex marito, Brian Gentry, in modo da poterlo accusare di infedeltà. I rappresentanti dell’avvoocato hanno negato di aver adottato atteggiamenti sessuali inappropriati o indesiderati verso la signora Schulz e altre accuse.

Leggi anche  Belen e Stefano, presto un secondo figlio e vogliono una femmina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *