Redazione 16 Dicembre 2019

Nella serata di ieri, domenica 17 marzo, i militari del Nucleo operativo radiomobile dei Carabinieri di Feltre in servizio a Cesiomaggiore hanno controllato un’auto condotta da un 29enne feltrino che, invitato a sottoporsi al controllo con l’etilometro, si è riufiutato di collaborare all’accertamento.

I Carabinieri avevano notato dei comportamenti che suggerivano un probabile tasso alcoolico superiore ai limiti di legge.

Il rifiuto dell’accertamento ha fatto scattare la procedura prevista lalla legge: denuncia in stato di libertà, ritiro della patente e sequestro del mezzo.

Tuttavia, all’arrivo dei familiari per l’affidamento dell’autovettura il giovane si è dileguato a piedi nel bosco vicino, manifestando propositi suicidi.

Subito sono scattate le ricerche dell’uomo, senza esito finché dopo due ore l’uomo ha chiamato i Carabinieri al 112 perché si era perso. Dopo un colloquio con l’operatore è stato convinto e aiutato a farsi soccorrere, venendo così rintracciato a Pez.

È stato poi accompagnato all’ospedale di Feltre per accertamenti.

Leggi anche  Matteo Salvini aspetta un figlio dalla sua Francesca?

Leave a comment.

Your email address will not be published. Required fields are marked*