Francesca Pascale, bufera di Natale in casa Berlusconi

0
134

Da first lady nell’ombra a protagonista (scomoda?) della scena politica nel momento più difficile per Berlusconi. La fidanzata dell’ex premier 83enne si riprende i riflettori a sorpresa con una serie di dichiarazioni shock contro Salvini e a favore delle “sardine” e dei diritti gay. Proprio durante le feste, nella famiglia di Silvio e nel partito crescono i malumori nei confronti di Francesca, ma lei tira dritto.

Per qualche tempo si erano un po’ perse le sue tracce, ma ora Francesca Pascale, compagna di Silvio Berlusconi, si è ripresa la scena. E lo ha fatto in un momento molto delicato per l’ex premier, che deve decidere il futuro politico della sua Forza Italia, in grande difficoltà di consensi. La “first lady” è scesa in campo con una serie di dichiarazioni esplosive. Innanzitutto ha risposto alle voci che vorrebbero in corso una “guerra di famiglia”, di fatto non smentendola del tutto.

«È cosa nota che i rapporti con la famiglia Berlusconi non siano proprio idilliaci», ha detto. «I figli non si intrometterebbero mai nella vita del padre, non è nel loro stile. Certo, hanno un atteggiamento vigile e di tutela, ma è comprensibile vista l’enorme differenza di età. Ho sempre dovuto fare un gran lavoro per farmi riconoscere per quello che sono». Francesca di certo non ama nascondersi.

Di recente – nell’ordine – è tornata su Instagram; ha dato il suo sostegno al cosiddetto “movimento delle sardine”, che sta sfidando Matteo Salvini nelle piazze e poi ha anche lanciato l’associazione “I colori della libertà” per la tutela dei diritti Lgbt. «Amo Silvio Berlusconi oggi, ma domani potrei amare una donna», ha detto. E ancora: «Guardo con interesse alle “sardine”, vi ritrovo elementi e quella libertà che furono propri della rivoluzione liberale di Berlusconi». Apriti cielo! Subito sono rimbalzate indiscrezioni su un Silvio infuriato per queste uscite e su una presunta “fuga obbligata” di Francesca nella sua Napoli, per allontanarsi dai veleni interni a Forza Italia e dalle ire della famiglia.

Leggi anche  I Ricchi e Poveri diventano un cartone animato

Ma lei è subito intervenuta per chiarire: « Non penso a turbare gli equilibri della coalizione di centrodestra… Leggo che Silvio Berlusconi si sarebbe arrabbiato per le mie dichiarazioni. Sorrido… Pur avendo sensibilità diverse, ha dimostrato rispetto per le mie idee. Non esalto l’ideologia delle “sardine”, ma trovo giusta la loro battaglia per la libertà, il rispetto, l’umanità, la democrazia, l’accoglienza». Nessuna fuga da casa a Napoli, ma solo una visita alle sorelle come da tradizione di famiglia per festeggiare l’Immacolata.

E adesso il Natale riporterà un po’ di quiete a casa Berlusconi? «Le mie opinioni non sono partitiche: ho parlato a titolo personale… Devo dire che ho trovato singolare qualche osservazione strumentalmente critica nei miei confronti, da parte di alcuni esponenti di Forza Italia. Si interrogano sulle mie frasi e non su un partito che sta perdendo il contatto con l’area moderata e liberale». Non ha mai avuto peli sulla lingua, ma una Pascale così agguerrita non l’avevamo mai vista: che il ruolo di first lady “distaccata” (da tempo vive a Villa Maria, poco distante dal quartier generale di Arcore) stia cominciando a starle stretto?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here