Rocco Siffredi su Moana Pozzi: l’attore racconta dettagli intimi imbarazzanti

Rocco Siffredi ha ricordato la compianta diva del cinema adult internazionale Moana Pozzi durante un’intervista rilasciata al settimanale di cronaca rosa Novella 2000. Il celebre attore, regista e produttore cinematografico di film per adulti ha rivelato che Moana era quasi asessuata.

Il regista e produttore cinematografico Siffredi ha dichiarato che oggi l’intrattenimento per adulti è molto amplificato e estremo, ma Moana non era una persona estrema.

L’ex naufrago vip dell’Isola dei famosi ha asserito: “Lei è stata la prima donna, non senza difficoltà, ad aprire il mondo del po**o alle famiglie italiane”. Ma fatica a paragonarla alle attrici di pellicole a luci rosse di oggi: “Malena se la mangia. Moana compensava con bellezza ed eleganza la mancanza di sessualità esplicita e spinta”.

L’attore e regista Rocco Siffredi ha poi svelato un aneddoto relativo alle riprese del suo primo film americano: “Lei arrivò sul set, io prima dovevo girare una scena con due note pornostar americane, e Moana, dopo aver assistito alla scena, venne da me e mi disse una frase, che per me è storica: ‘Ma è pazzesco, queste sono veramente assatanate’. E io le risposi: No, questo è il vero porno”.

Rocco ha raccontato che quando giravano pellicole a luci rosse in Italia quasi mai lo toccava: “Non era partecipe con passione, nel senso più fisico e sessuale del termine. Proprio non le interessava”.

La morte di Moana, avvenuta all’età di 33 anni, ha alimentato diverse leggende e tantissime indiscrezioni. A tal proposito Rocco ha spiegato: “Ne ho sentite e lette tante. Ma la realtà è semplice: è morta di un tumore che in pochi mesi l’ha portata in cielo. Non è nascosta chissà dove, e non è morta di AIDS, come ho letto su Internet e su altri giornali italiani”.

Leggi anche  Oroscopo Branko domenica 22 marzo 2020, previsioni tutti i segni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *