Natale 2019 Napoli, arriva anche il pandoro di pizza

Ancora una innovazione, nel campo delle prelibatezze da gustare durante le festività natalizie: si tratta del pandoro di pizza, praticamente una margherita a forma del tradizionale dolce di Natale. Il pandoro di pizza, dunque, arriva dopo quello di mozzarella di bufala e, al pari, sta riscuotendo grande successo.

Una delle rivalità più accese, quando giungono le festività natalizie, è quella che vede contrapposti i sostenitori del panettone e quelli del pandoro. Proprio gli amanti di quest’ultimo, in occasione di questo Natale però, avranno l’imbarazzo della scelta:

Leggi anche  Clarissa Maconnen Haile Selassie chi è? Età, figli, fidanzato, dove vive e vita privata

sempre più innovazioni, sempre più varianti, infatti, sono disponibili per quanto riguarda il pandoro, e spesso non sono dolci, come dimostra l’ultima invenzione, che mescola il dolce tipico natalizio alla pizza napoletana. Sì, un pandoro fatto di pizza, una margherita, con tutti gli ingredienti canonici della pizza napoletana, che ha però la classica forma del dolce veronese:

è la proposta della pizzeria “Mamma Mia” di Cassino, in provincia di Frosinone, al confine tra Lazio e Campania, che ha creato questa prelibatezza per i suoi clienti durante queste festività.

Leggi anche  Stefania Orlando si prepara a Tale e Quale Show

Un’altra invenzione per gli amanti del pandoro, invece, arriva da un ristorante della provincia di Caserta, che propone ai suoi clienti un pandoro fatto di mozzarella di bufala. Si tratta di un latticino vero e proprio, di una mozzarella, che ha però la forma del dolce natalizio.

In entrambi i casi, del pandoro di pizza e di quello di mozzarella di bufala, si è generata una grande curiosità intorno a queste due prelibatezze, al punto che le foto raffiguranti le pietanze, sui social network, hanno collezionato centinaia di like e generato decine e decine di commenti e condivisioni.

Leggi anche  Fidanzato, fratello e genitori di Zac Efron

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *