Cristina Chiabotto, i suoi giorni più brutti sono finiti grazie al marito

0
117

Nonostante il freddo, la neve e i guai, non c’è traccia di bufera sul volto di Cristina Chiabotto, salita di recente agli onori della cronaca per un debito di 2 milioni e mezzo di euro con le banche e l’Agenzia delle entrate.

L’ex Miss Italia ha condotto, assieme a Edoardo Stoppa, Welcome Winter 2020, evento di apertura della stagione di Courmayeur. E come mostrano le foto di questo servizio, non solo appare bellissima, con un abbigliamento total white che fa risaltare il castano ramato dei suoi capelli e l’azzurro degli occhi, ma anche raggiante. Il marito, l’imprenditore Marco Roscio, sposato tre mesi fa, è sempre al suo fianco: è con lei al trucco e non si allontana neanche quando la moglie annuncia dal palco all’aperto l’esibizione di Giusy Ferreri, guest star della manifestazione.

Ogni occasione, poi, è buona per i due coniugi per fare una passeggiata, per essere immortalati sotto un abete scintillante, per scambiarsi dolci effusioni o trascorrere un momento di svago. La presenza costante di Marco, che non è solo fisica ma anche emotiva, è di sicuro di grande sostegno alla showgirl in un momento tanto delicato che ha coinvolto tutta la famiglia.

Le ultime settimane sono state infatti vorticose: i giornali hanno dedicato ampio spazio alle vicende fiscali della Chiabotto – mai coinvolta in passato in alcuno scandalo – vicende che hanno danneggiato l’immagine esemplare dell’ex Miss Italia. Cristina si è difesa, non sottraendosi alle proprie responsabilità, ma chiarendo che usare la parola “evasione fiscale” nel suo caso non solo è errato, ma lesivo della sua dignità. “Purtroppo e in totale buona fede mi sono affidata ai pròfessionisti sbagliati”, ha scritto. “Sono stata mal consigliata sotto il profilo fiscale quando, ancora giovanissima, a 19 anni, ho iniziato la mia attività”.

Leggi anche  Una vittoria contro il cancro: hanno mappato 2.600 genomi di 38 diversi tipi di tumore. Avremo terapie personalizzate e più precise

La Chiabotto ha anche ammesso di essere ricorsa alla legge cosiddetta anti-suicidi, uno strumento che permette ai cittadini in debito con il fisco a causa di un “comportamento elusivo ma non fraudolento” e a fronte di certe condizioni che ora i giudici valuteranno, di ridurre notevolmente il proprio debito fino al 10 per cento della cifra contestata. “Non mi resta che attendere lesito della procedura con la serenità di chi ha la coscienza a posto”, ha concluso.

Dopo lo sfogo su Instagram, il sostegno da parte del mondo dello spettacolo è stato unanime, ma non è mancato chi l’ha attaccata soprattutto per il sontuoso matrimonio, da alcuni definito sfacciato alla luce di quanto poi è emerso, che è stato celebrato a settembre alla Venaria Reale di Torino con 400 ospiti e menu stellato, insomma senza badare a spese. Ma le nozze tra Marco e Cristina non potevano che essere in grande stile, coronamento di un amore giovane ma nello stesso tempo maturo

. L’inizio della loro relazione risale alla primavera del 2018, pochi mesi dopo la fine della storia tra Cristina e l’attore Fabio Fulco, durata dodici anni. Il motivo della rottura era stato reso noto dalla stessa showgirl: “Non sono pronta per costruire una famiglia”. Un’affermazione che, però, è stata poi smentita dai fatti: dopo l’incontro con Roscio la sua visione è completamente cambiata. «Lui ha saputo rispettarmi e aspettarmi», ha detto la Chiabotto. Fatto sta che, nel giro di un anno e mezzo dalla prima fuga d’amore a Portofino, i due avevano già la fede al dito. Non solo, sembra addirittura che la coppia abbia già coronato anche l’obiettivo più dolce, quello di un figlio. Qualcuno ha notato il fisico notoriamente asciutto di Cristina si è arrotondato. In- somma, grazie all’incontro con l’uomo giusto, la showgirl avrebbe già bruciato quelle tappe che prima era addirittura riluttante ad affrontare. E a fronte di questi traguardi, non c’è guaio che tenga.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here