Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore, eccoli passare del tempo da soli

Poco più di due anni fa si sono separati, dopo quasi 10 anni di matrimonio e un figlio, Nathan Falco, 9. Proprio per lui, da allora, Elisabetta Gregoraci e Flavio Briatore spesso si sono ritrovati insieme come una famiglia, senza però riunire le strade del cuore, che li hanno portati altrove. Ma adesso che entrambi – pare – sono single, per la prima volta eccoli passare del tempo da soli, senza il loro bambino.

Si sono incontrati in un hotel di Milano, dove hanno trascorso il pomeriggio e, come mostrano queste foto esclusive, ne sono usciti sorridenti e in perfetta armonia. Segno di un ritorno di fiamma? Chissà… Di certo tra loro c’è una bella intesa e stima reciproca. Come lui ha prontamente dimostrato difendendo lei nella polemica scoppiata intorno a L’Altro Festival, la trasmissione dopo Festival che sarà condotta da Nicola Savino su RaiPlay. A fare esplodere il caso è stata proprio Elisabetta, con un post (nella pagina precedente il testo completo) in cui tira in ballo Savino.

«Il signor Nicola Savino con cui avrei dovuto co-condurre il format, ha imposto la sua volontà ed ottenuto, con forza e prepotenza, la mia esclusione, adducendo motivi inesistenti, pretestuosi e strumentali, tra i quali (affermazione pronunciata nel corso di una nostra conversazione telefonica privata e che mi ha molto ferito) la presunta appartenenza politica alla Destra del mio ex marito, in quanto all’interno del format avrebbe già incluso comici sostenitori di Sinistra». Parole che, dicevamo, hanno incassato il sostegno dell’ex marito: «Brava».

Savino, dal canto suo, durante il programma radiofonico Deejay Chiama Italia ha precisato: «Ho parlato al telefono con Elisabetta Gregoraci per rincuorarla di un malinteso che non mi riguardava, ma non ho mai parlato di destra e sinistra perché io non discrimino mai nessuno. Prima di tutto io non associo Flavio Briatore alla destra, anzi è amico di Renzi. Questa cosa di destra e sinistra mi ha proprio avvilito profondamente». Prima di lui, era intervenuto anche Amadeus, direttore artistico e conduttore del Festival, sottolineando la piena autonomia di Savino sulla scelta del cast per L’Altro Festival del quale, ha spiegato, «non mi occupo direttamente. Io non ho mai sentito in questi mesi Elisabetta Gregoraci. Nicola sta facendo il suo programma e ha il diritto di scegliere chi vuole. Mi fido e so che farà un lavoro fatto bene.

Leggi anche  Testimone di Geova per quasi 50 anni: “Ho perso i figli, ho pensato al suicidio”

A tutti quelli che non ci saranno, voglio ricordare che la vita è fatta anche di no». Polemica chiusa? Nient’affatto. La replica della Gregoraci non si è fatta attendere: «Mi lascia basita il fatto che Amadeus fosse totalmente all’oscuro della mia trattativa con la Rai quale coconduttrice di L’Altro Festival, notizia che peraltro circolava anche sui media da diversi giorni», ha detto, aggiungendo che «i no vanno accettati, ma solo qualora adeguatamente motivati e supportati da valide argomentazioni. Un punto è certo: e cioè che il mio manager aveva ricevuto dai vertici Rai la conferma della mia partecipazione al Festival e che l’ultimo giorno sono stata liquidata, senza un se e senza un ma». E a Savino ha risposto: «Se lui si sente avvilito per cosa ha dovuto leggere, figuratevi come mi sia sentita io ad apprendere via cavo certe illazioni. Io ho sempre fatto il mio lavoro e la politica non mi interessa».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *