L’ascesa di Achille Lauro coinvolge anche l’industria discografica. Subito dopo l’exploit sanremese, l’artista è stato nominato Chief Creative Director di Elektra Records/Warner Music Italy, che diventa la “nuova casa artistica” dei progetti dell’artista. Achille Lauro e Warner Music insieme svilupperanno, lanceranno e porteranno al successo i progetti futuri dell’artista sotto la label di Elektra Records/Warner Music Italy. Elektra è la etichetta leggendaria che ha portato alla luce e accompagnato nella storia star come AC/DC, Queen e The Doors, oltre ad artisti più recenti tra cui Christina Perri, Kaleo, Panic! At the Disco, Tones and I e twenty one pilots. Achille Lauro sarà il primo artista in Italia ad avere un ruolo creativo in una music company multinazionale.

“Sono entusiasta di iniziare come nuovo Chief Creative per Elektra Records/Warner Music Italy, l’etichetta di superstar come Jim Morrison, i Doors, i Queen e gli AC/DC”, afferma Achille Lauro. “Trovo somiglianze tra la nascita di questa etichetta e i miei primi passi nel settore discografico, quando, come i fondatori della Elektra Records, ho investito i miei pochi risparmi nella produzione dei miei album. Anche quella ‘k’ che nel nome è stata aggiunta per l’etichetta a quello del personaggio della mitologia greca, torna nella mia nuova agenzia MK3, il cui nome si ispira alle tre ‘k’ greche che indicano fulmini e saette (keravnoús kai keravnoús). Da questo momento le mie attività discografiche confluiranno nella Elektra Records e penso che questo sia uno dei più grandi successi per un artista della scena musicale italiana negli ultimi anni”. 

Il caso di Lauro è un unicum tra i modelli organizzativi artistici. Il suo approccio si basa su legami di partnership molto forti in termini di durata: Elektra Records/Warner Music Italy per la parte musicale; Friends and Partners per le attività legate ai live; il manager Angelo Calculli e il co-direttore creativo Nicolò Cerioni come partner nella sua agenzia di management MK3.

Leggi anche  Ezio Bosso ai fan "Non posso più suonare, smettete di chiedermelo"

“Achille Lauro – afferma Marco Alboni, Presidente e CEO di Warner Music Italy – è un artista atipico nel panorama italiano. La sua creatività e tutta la sua produzione artistica si riferiscono ad un modello nuovo nel settore della musica. Fin dai nostri primissimi incontri abbiamo capito che il nucleo della nostra partnership sarebbe andato nella direzione dello sviluppo di nuovi progetti insieme sotto l’imprint Elektra Records per Warner Music Italy”.

“Da due anni e mezzo lavoriamo con passione e dedizione perché tutto questo potesse diventare realtà”, afferma Angelo Calculli. “Quando ho conosciuto Lauro ho visto nel mio immaginario quello che oggi tocco con mano. È il giusto riconoscimento per un artista e per un ragazzo che passerà alla storia della musica italiana. E non solo della musica. Ho avuto la fortuna di individuare e scegliere i giusti partner per il progetto Achille Lauro: in primis Friends and Partners, successivamente Nicolò Cerioni e ora il Gruppo Warner”, aggiunge Calculli.

 

“È motivo di orgoglio per Friends and Partners lavorare con Achille Lauro, un artista che fa dei live l’espressione più completa del suo talento. – dichiara Ferdinando Salzano – Il percorso intrapreso è frutto di un rapporto fatto di collaborazione e stima, che siamo sicuri ci porterà a raggiungere grandi obbiettivi che sono certo premieranno sempre di più la versatilità di un artista sorprendente come Achille Lauro”.

Per Nicolò Cerioni “conoscere Lauro è stata un’esperienza folgorante. Firmare la co-direzione creativa con lui, oltre allo styling, del progetto Achille Lauro, mi rende orgoglioso. Il nostro obiettivo è quello di lasciare un segno tangibile e iconico, come successo a Sanremo, nella storia dello spettacolo in Italia e questo mi stimola a far sì che il nostro lavoro sia sempre all’avanguardia e si superi, in un’evoluzione continua fatta di arte, cultura, bellezza e spirito punk”, conclude Cerioni.

Leggi anche  Zac Efron, incidente durante le riprese di un reality: l'attore in condizioni disperate in ospedale

Immediata la replica di Sony Music che con una nota rivendica la titolarità di un contratto in esclusiva con l’artista: “Con riferimento al comunicato fatto circolare in data odierna relativo alla nomina dell’artista Achille Lauro a ‘Chief Creative Director di Elektra Records / Warner Music Italy’ si precisa che l’artista Achille Lauro ha in essere un contratto di esclusiva con Sony Music per ogni sua pubblicazione discografica”.

 

Non si fa attendere però la smentita del manager di Lauro, Angelo Calculli: “Achille Lauro non ha alcun contratto diretto con Sony Music bensì era concesso in licenza dalla De Marinis s.r.l. Non essendo in artista in cast, era tenuto solo a licenziare dischi. È azzardato comunicare la titolarità della persona”, afferma Calculli, sottolineando che “la società, attraverso l’avvocato Andrea Pietrolucci e me, ha comunicato già da mesi a Sony Music che l’artista sarebbe andato in licenza ad altra discografica, prova ne è l’ampia corrispondenza intercorsa”.

Calculli evidenzia “come tale informazione fosse già di dominio pubblico al punto che l’artista ha affrontato Sanremo palesemente senza il supporto di Sony Music e che, essendo nota la fine del rapporto con la stessa, ha ricevuto durante il periodo sanremese proposte da tutte le major di settore. Ove Sony Music ritenga di essere lesa nei suoi diritti potrà nel caso percorrere altre strade piuttosto che quelle giornalistiche, ma ciò non toglie che ufficialmente da oggi Achille Lauro è un artista Elektra Records / Warner Music Italy”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here