Arriva una buona notizia dal Veneto, dove l’ospedale di Padova ha dimesso per la prima volta una pazienza ricoverata dopo essere risultata positiva al Coronavirus.

A comunicarlo è il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, attraverso un post su Facebook in cui viene riportato il bollettino dell’ospedale: “Da azienda ospedaliera di Padova prima dimissione in isolamento domiciliare fiduciario di una paziente.

L’Azienda Ospedaliera di Padova ha provveduto alla prima dimissione protetta di una paziente, ricoverata dopo che è stata riscontrata positiva al Coronavirus. La signora è stata accolta dalla struttura sanitaria il 23 febbraio con link epidemiologico “contatto presso locale pubblico – Comune di Vò”.

La diagnosi certificata dai sanitari è: “Infezione da Sars – CoV-2, verosimilmente pregressa, asintomatica”. La paziente aveva presentato una sola puntata febbrile il 18 febbraio scorso ed era risultata positiva al tampone, effettuato il 22 successivo.

Poiché durante il ricovero la signora è stata asintomatica e vive in abitazione singola, sono già stati attivati i servizi territoriali competenti per l’attivazione dell’isolamento domiciliare fiduciario di 14 giorni con inizio considerato dal 22 febbraio”.

La paziente viene quindi dimessa per continuare l’isolamento all’interno della sua abitazione.

Leggi anche  Vaticano, ordine di cattura internazionale per il vescovo Gustavo Zanchetta: accusato di abusi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here