Dopo la furiosa lite con Barbara D’Urso di domenica sera, quella in cui Barbara D’Urso gli ha detto “Ti do tanti di quei calci in culo” e Sgarbi le ha risposto con una decina di insulti, sul critico d’arte è stato messo un veto da Mediaset. Durante la lite il critico aveva rivelato, tra le altre cose, che un ragazza presente nel programma di Barbara D’Urso gli era stata “raccomandata” da Silvio Berlusconi (“è una brava ragazza, è molto carina”) .

Ieri sera Vittorio Sgarbi doveva essere ospite da Nicola Porro ma gli è stato comunicato che purtroppo l’alta dirigenza Mediaset ha bloccato la sua ospitata. È saltata anche la sua ospitata da Piero Chiambretti il quale, costernato, gli ha comunicato il veto sempre da parte dei piani alti dell’azienda. Vittorio Sgarbi, dopo la rissa verbale di domenica, aveva tentato la strada della mediazione passata anche attraverso l’ufficio legale Mediaset, ma al momento la posizione dell’azienda, e pare in primis dello stesso Piersilvio Berlusconi, sembra piuttosto rigida.

Pare anche che Vittorio Sgarbi avesse preparato un video di chiarimento da pubblicare ma che sempre da Mediaset gli sia stato risposto “E’ troppo debole”. Il critico d’arte avrebbe preso piuttosto male il veto, anche perché più volte ha difeso Silvio Berlusconi da quelli che ha sempre definito attacchi politici dei suoi nemici. Attacchi che gli sono costati numerose querele da magistrati (Di Pietro e Caselli, per esempio) e in seguito alle quali è stato condannato a importanti risarcimenti. Sono molti tra quelli che lo conoscono, a sostenere che Vittorio Sgarbi sia amareggiato proprio per quella che lui definisce “ingratitudine” da parte dell’azienda di Berlusconi e che in fondo non capisca il motivo di tanta acredine: dopo la sua lite con Barbara D’Urso ha ricevuto così tanti messaggi di complimenti e incoraggiamento dai follower che non pensava si fosse consumato un dramma.

Leggi anche  Vauro rivuole l’Aids, miserabile vignetta: la “ragazza del bacio” lo seppellisce

La decisione del Biscione è arrivata dopo il litigio in diretta tv con Barbara d’Urso nell’ultima puntata di Live dello scorso 23 febbraio 2020. Durante il programma, lo storico dell’arte ha raccontato che una delle ospiti femminili della trasmissione era “raccomandata da Berlusconi”. La frase non è piaciuta alla D’Urso, per cui il racconto di Sgarbi era irrispettoso e si riferiva a “questioni private”. “Non è bello quello che dici”, ha esclamato più volte la conduttrice. Ma Sgarbi ha confermato di aver ricevuto una telefonata da Berlusconi, alludendo anche al fatto che D’Urso fosse raccomandata quanto la ragazza. Da lì la lite è diventata inarrestabile. “Perché parli così sei peggio della Mussolini”, ha detto la presentatrice.

“Non vieni qua in diretta in una trasmissione a raccontare i fatti tuoi, ti prego di andare via”. “Dici che qualcuno ti ha raccomandato una ragazza, a me non piace. Finché ci divertiamo e ridiamo ridiamo, ma qui hai messo in causa anche me, non ti devi mai permettere”, ha continuato D’Urso. “V*****ulo, i calci nel c**o li dai a tua nonna. Pensa alla tua vita inutile e non fare prediche, tu non hai mai fatto un ca**o in vita tua, non rompere”. “Io sono un ospite non cacci un ospite: capra, incapace! Io ho raccontato la verità”, ha urlato Sgarbi, prendendosela poi anche con la “raccomandata” in questione, che negava quanto da lui affermato. “Ma chi ca**o sei tu per fare la predica a me”, ha esclamato ancora Sgarbi. Sgarbi poi ha deciso di denunciare la conduttrice per averlo minacciato, durante il suo programma “Live non è la D’Urso“, di prenderlo a calci in c**o. In un video diffuso su Youtube e su Twitter, Sgarbi ha attaccato la presentatrice per come lo ha trattato nel corso del suo programma, di cui era ospite: D’Urso infatti ha invitato lo storico dell’arte ad abbandonare lo studio dopo le sue dichiarazioni su una presunta “raccomandata di Berlusconi”, ospite della trasmissione.

Leggi anche  L’ultima di Zingaretti: preferisce una clinica privata all’ospedale Grassi di Ostia. La denuncia di FdI

“Come si permette una conduttrice di invitare un ospite che viene per discutere di cronaca, maleducata e non in grado di condurre una trasmissione se non creando situazioni di conflitto inutile, dirmi del cafone e cacciarmi”, dichiara Sgarbi nel video. “Ma come ti permetti, vuoi imparare la grammatica? Io sono il suo ospite. Io ero serena a raccontare la verità. La raccomandazione non voleva dire niente di più del fatto che in studio ci fosse una brava ragazza. E Berlusconi mi ha raccomandato anche te. Se non hai studiato, se fai trasmissioni senza essere capace di controllarti, no, io ti denuncio perché mi hai dato del cafone e minacciato di darmi calci nel c**o. Un ospite non si caccia mai, impara la buona educazione, la imparerai in tribunale”. “Studia e impara a fare la conduttrice”, conclude.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here