Avrebbe cercato di bloccare un uomo che stava evadendo dalla zona rossa e così un contadino di 69 anni questa mattina è stato picchiato violentemente con una mazza fino alla morte. L’episodio è avvenuto a Fondi, nella provincia di Latina, da giovedì scorso segnalata come area ad alto rischio per lo scoppio di un focolaio di Coronavirus.

La vittima, Emilio Maggiacomo, stava lavorando nella sua vigna in zona di San Raffaele, quando ha visto arrivare una Lancia Phedra color oro. Insospettito l’uomo si è avvicinato per cercare di capire chi fosse il conducente e perché si trovasse nei pressi del suo terreno. A bordo dell’auto un giovane origine pachistana, che abitava e lavorava da tempo nel paese.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, l’uomo era alla ricerca di una strada per lasciare il paese, i cui confini sono presidiati dalle forze dell’ordine. Prima avrebbe tentato di aggirare i blocchi di cemento armato e poi avrebbe provato ad aggirare l’ostacolo attraversando uno sterratovicino alla vigna. Il contadino, intercettando le intenzioni del giovane, avrebbe prima provato a spiegargli che non poteva lasciare la zona e avrebbe infine minacciato di chiamare i carabinieri.

A quel punto l’uomo, di fronte all’insistenza del ragazzo, ha chiamato il figlio per raccontargli quanto stava avvenendo. Un gesto che l’aggressore ha interpretato come una denuncia alle autorità e ha iniziato ad aggredire l’uomo con violenza fino ad ucciderlo.

Il figlio della vittima, rimasto al telefono, ha assistito in diretta all’esecuzione del padre e resosi conto di ciò che stava avvenendo si è precipitato nel terreno di famiglia, incrociando lungo la strada proprio il pakistano in fuga. Arrivato nella vigna ha rinvenuto il corpo del padre che stringeva tra le mani la tessera sanitaria del suo assassino.

Leggi anche  Giuseppe Conte il premier, la storia d'amore con la fidanzata Olivia

L’aggressore è stato in breve rintracciato dalle forze dell’ordine ed è stato sottoposto a interrogatorio. Stando ad una prima analisi delle ferite sul corpo dell’anziano, concentrate soprattutto sul volto, è ipotizzabile che l’uomo sia stato colto da un infarto durante lo scontro con il giovane.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here