Tragedia nella notte di Ferragosto, Nico è morto: gravissimo l’amico con lui

“Tragedia indescrivibile, immenso dolore e dispiacere”, così qualcuno descrive la tragica morte di Nico Ruggiero. Il ragazzo di Torchiara, comune di nemmeno 2mila anime in provincia di Salerno, ha perso la vita nella notte di Ferragosto. Aveva solo 18 anni. Il ragazzo, scrive Direttanews,it in un lungo articolo, è morto ad Agropoli, in Via Belvedere, la strada che conduce alla baia di Trentova. Con lui – a bordo di una Alfa Mito – si trovava un amico di appena un anno più grande.

Il 19enne che era con Nico Ruggiero attualmente è ricoverato in prognosi riservata press l’ospedale “San Luca” di Vallo della Lucania. Era lui alla guida dell’auto al momento dello schianto, che è stato terribile, come dimostrano alcune immagini pubblicate dalla stampa locale. L’incidente sarebbe avvenuto qualche decina di metri prima dell’incrocio che conduce alla discoteca U’ Saracino. La dinamica è stata impressionante e il sinistro non ha lasciato scampo al 18enne.

Sul luogo dello schianto, si sono precipitati mezzi e uomini del Suem 118, ma nulla hanno potuto fare per salvare la vita al ragazzo. Sul posto anche i militari dell’Arma dei carabinieri della compagnia di Agropoli, che hanno effettuato i rilievi di rito. Lo schianto mortale si è verificato intorno alle 5 del mattino: le cause sono tutte da verificare, ma c’è già chi mette sotto accusa l’alta velocità e la mancanza di sicurezza sulle strade. 

Incessante è intanto in queste ore il cordoglio per la morte di Nico Ruggiero, figlio di un barbiere e molto legato al suo paese. “Conosco bene la famiglia e Nico era speciale”, scrive Silvana su Facebook. Così lo ricordano il 18enne: un ragazzo speciale vittima di una fatalità. Un destino comune, il suo, a quello di Stella Tatangelo, morta nelle scorse ore in circostanze analoghe in un incidente avvenuto la notte scorsa, intorno alle 2.30, in località Vuotti ad Arpino.

Stella frequentava il Liceo Classico Simoncelli ed era una pallavolista della squadra di volley sorana, ma ha praticato anche danza classica. Tantissimi i messaggi di cordoglio di amici e conoscenti, che la ricordano una ragazza solare, sempre sorridente e piena di vita. Tra i feriti anche il fidanzato di Stella, Mattia Farina, anche lui diciottenne, e giocatore della Globo Sora, la squadra di pallavolo della città che milita nel campio di A1. Il giovane era alla guida dell’auto.

Pubblicato in Senza categoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *