Bollo auto, come fare la verifica pagamento anni precedenti

Come tutti sappiamo, il bollo auto è una tassa che viene ogni vincolo di proprietà e che deve essere pagata annualmente.  Accade molte volte che il bollo auto non viene pagato per un motivo o per un altro e ci si può ritrovare con qualche polizza scaduta e non ricordarsene. La verifica bollo auto è una incombenza che deve essere sempre tenuta a mente da parte degli automobilisti,  i quali spesso si vedono arrivare delle cartelle esattoriali proprio per il mancato pagamento del bollo.  Ma come fare il corretto controllo?

 Bollo auto,  verifica pagamenti anni precedenti

E’ praticamente ormai un classico il fatto di  domandarsi, a ridosso della scadenza del pagamento del bollo auto, se quello precedente Sì è stato pagato o meno.  In questi casi la tecnologia viene in nostro soccorso, visto che è possibile fare la verifica del pagamento bollo auto degli anni precedenti semplicemente con un click. Per poter effettuare la verifica del pagamento relativo al bollo auto degli anni precedenti è possibile ricorrere a due vie, ovvero una collegarsi al sito internet dell’Agenzia delle Entrate oppure accedere al portale dell’ACI.  Nel caso in cui si sceglierà la prima strada, bisognerà semplicemente digitare l’indirizzo e agenziaentrate.gov.it ed una volta che sarà aperta la pagina principale del sito dell’agenzia delle entrate, bisogna scendere nella pagina fino a quando non si trova la sezione chiamata servizi.

Tra i vari link presenti bisognerà cliccare poi su calcolo bollo auto che ricondurrà ad un’altra pagina chiamata calcolo bollo auto in base alla targa.  In questa sezione si può tranquillamente recuperare ogni tipo di informazione che non riguarda soltanto il calcolo del bollo auto, ma anche quelli riguardanti la verifica del bollo auto.  A sinistra sempre nella stessa pagina, tra i vari link bisognerà cliccare su Controllo pagamenti effettuati accedendo poi ad un’altra pagina dopo avere cliccato su Accedi al servizio. Per avere tutte le informazioni che si vuole, bisognerà indicare la regione beneficiaria del bollo l’anno di riferimento, la tipologia dell’auto e la targa per effettuare quindi la verifica.

Leggi anche  Fattura elettronica ritardo, tutte le sanzioni a cui si va incontro

Va detto che questa servizio però è disponibile soltanto per quelle regioni, dove la tassa è gestita dall’agenzia delle entrate e queste sono Valle d’Aosta, Friuli, Venezia Giulia, Marche, Sicilia e Sardegna.  Per tutti coloro che richiedono  tutte le altre regioni, il controllo bisognerà farlo collegandosi al sito dell’ACI, ovvero aci.it.  Una volta effettuato l’accesso bisognerà cliccare sul link denominato Altri servizi per poter essere indirizzati poi una nuova pagina piena di informazioni molto interessanti.  Bisognerà poi cliccare sul link bollo auto che si trova sulla sinistra e poi  cliccare su assistenza bollo, presente in basso a destra.  Attraverso questo sito non soltanto si potrà verificare lo stato del pagamento del bollo auto degli anni precedenti, ma procedere al pagamento del tributo stesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *