Ludovica Pagani, boom! Lato B e curve in risalto: Diletta Leotta ora trema

Non è ancora famosa come Diletta Leotta ma Ludovica Pagani, che non a caso è considerata la sua antagonista, potrebbe dare molto filo da torcere all’esplosiva giornalista sportiva. In comune, d’altronde, non hanno solo il lavoro e il talento, ma anche la bellezza, un corpo da urlo, la sensualità e tantissimi fan su Instagram da essere considerate anche delle influencer. E diverse foto social piccanti sui rispettivi profili, ovvio.

Ludovica, che è nata il 25 giugno 1995 a Bergamo, si è avvicinata al mondo dello sport grazie alla collaborazione con un giornale locale, Bergamo Tv, fino a diventare volto molto apprezzato di Sportitalia. Il pubblico l’ha conosciuta per aver partecipato a una puntata di Quelli che il calcio, ma la bella Ludovica è diventata famosa con una gaffe: ha confuso i punti delle squadre con la posizione in classifica.

Proprio come Diletta Leotta, la giovane giornalista sportiva condivide spesso e volentieri foto estremamente sensuali e provocanti sul suo profilo Instagram e i suoi ultimi post e Storie lo confermano. Ludovica lascia davvero senza fiato. Ama provocare i suoi follower con immagini che sono una vera e propria esplosione di erotismo e sensualità. Parliamo per esempio del suo ultimo post.

Qualche ora fa Ludovica Pagani ha pubblicato una foto mozzafiato. Ritratta di spalle, con indosso una tutina nera brillante molto, ma molto aderente ha mandato il suo esercito di fan (solo su Instagram ne conta oltre 2 milioni) totalmente in tilt. Anche perché la tutina è così attillata da far risaltare in modo incredibile il suo spettacolare lato B.

Insomma, una Ludovica Pagani in versione “Catwoman”, come l’ha definita un utente, ha collezionato like e commenti estasiati a non finire. Poi, non contenta, ha pubblicato tra le sue Stories un’altra immagine da infarto. La bella giornalista ha condiviso un breve video in cui si mostra con l’intimo bianco, pantalone lungo e reggiseno, seduta sul letto. Beh, davvero pazzesca.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*