Sesso in menopausa? Ecco cosa potrebbe accadere con l’età

Invecchiare non significa solo ritrovarsi alle prese con alcuni cambiamenti e fisici e problemi di salute ma anche affrontare alcuni piccoli disagi nella sfera sessuale. Con l’avanzare dell’età la passione tende a spegnersi, soprattutto quando si parla di donne. Il calo del desiderio, però, non sarebbe legato a una questione biologica, quanto piuttosto alcuni fattori psicosociali, che spingerebbero una rappresentante del sesso femminile a considerare l’attività intima qualcosa di eccessivo e inadeguato per la sua età.

A dimostrarlo è stato uno studio pubblicato sulla rivista “Menopause” della The North American Menopause Society (NAMS), secondo il sesso diventerebbe sempre meno soddisfacente con il passare dell’età, soprattutto per le donne. A causare la cosa non sarebbero tanto i problemi o fastidi fisici provocati dalla menopausa ma dei fattori esterni psicologici, culturali e sociali che renderebbero poco allettante l’attività intima. Invecchiando le donne tendono a sentirsi sempre più insicure della loro immagine corporea, cosa che provocherebbe stress, cambiamenti dell’umore e calo del desiderio.

Come se non bastasse, a far cadere la loro libido ai massimi storici possono essere anche le condizioni mediche del partner e le sue eventuali disfunzioni sessuali, tutti fattori esterni che aumenterebbero la percezione dell’invecchiamento, creando disagio e insicurezza durante il sesso, che viene visto come qualcosa di inopportuno o comunque di troppo giovanile per l’età avanzata. È chiaro dunque che per superare disagi simili è necessario che la coppia sia unita e salda anche dopo anni d’amore, solo in questo modo la passione potrà durare davvero per sempre.

Leggi anche  Diabete, tre cose da fare immediatamente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *