Nonna 71enne uccisa a botte in auto dal nipote 22enne

Il dramma si è consumato nella serata di mercoledì, intorno alle 21, in strada. Nonna e nipote infatti erano insieme nell’auto del giovane quando, al culmine di un diverbio sempre più accesso, il ragazzo si è scagliato sulla vittima colpendola violentemente fino a ucciderla. Inutile per la vittima il trasporto in ospedale dove è morta poco dopo.

Una lite tra nonna e nipote è finita in tragedia nelle scorse ore a Ferrara dove il giovane ha letteralmente massacrato a mani nude l’anziana uccidendola a botte. Il dramma si è consumato nella serata di mercoledì, intorno alle 21, in strada. Nonna e nipote infatti erano insieme nell’auto del giovane quando, al culmine di un diverbio sempre più accesso, il ragazzo si è scagliato sulla vittima colpendola violentemente fino a ucciderla.

La vittima è la 71enne Maria Luisa Silvestri, morta poco dopo l’aggressione in ospedale dove era stata subito trasportata in codice di massima urgenza  Protagonista del delitto è stato il nipote, il 22enne P. A., fermato sul fatto e arrestato dai carabinieri di Ferrara con l’accusa di omicidio.

Secondo quanto ricostruito, ad allertare i militari dell’arma è stato un passate che aveva notato la vettura con nonna e nipote procedere lungo la strada ad una andatura insolitamente lenta. Quando l’uomo si è avvicinato ha notato subito che il giovane stava colpendo ripetutamente l’anziana e ha chiamato aiuto.

In suo soccorso sono arrivati un carabiniere che si trovava sul posto e un altro uomo che hanno strappato la donna dalla furia del nipote senza però riuscire  salvarle la vita. Nonostante il successivo trasporto in ospedale e i tentativi di salvarle la vita da parte dei medici, infatti, la 71enne è deceduta poco a causa delle ferite inflitte dal nipote.

Il 22enne è stato poi consegnato ai carabinieri e immediatamente portato in caserma per essere interrogato. I militari stanno cercando di capire cosa abbia spinto il ragazzo a un gesto così estremo contro la parente. Dai primi accertamenti pare che il giovane in passato abbia avuto già discussioni in famiglia legate a soldi e droga.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*