iWork aggiornato per iOS 13

La suite di produttività di iWork di Apple ha ricevuto un gradito aggiornamento per sfruttare al massimo le nuove funzioni
di produttività di iOS 13 e iPadOS. La modifica più significativa airaggiornamento a Keynote, Numbers e Pages è che tutte e tre le app ora consentono di modificare due documenti fianco a fianco
in Split View e di aprire l’app in spazi diversi in iPadOS.

Per usarlo in Pages, per esempio, prima apriamo l’app, quindi facciamo scorrere il dito verso l’alto dalla parte inferiore dello schermo per visualizzare il Dock. Tocchiamo e trasciniamo l’icona di Pages dal Dock all’estrema sinistra o destra dello schermo per richiamare lo Spit View. Tutte le app ora supportano anche i nuovi gesti di modifica e navigazione nel testo introdotti in iOS 13. E ora ci consentono di accedere anche ai file memorizzati sulle unità esterne connesse.

L’aggiornamento 5.2 porta anche l’uso di font personalizzati su tutte e tre le app, dopo che Apple ha incluso la possibilità di scaricare font dall’App Store in iOS 13 e iPadOS. Tutti i font scaricati sono accessibili dalle schede testo di ciascuna app.

Oltre ai caratteri personalizzati, l’aggiornamento consente anche di impostare il carattere predefinito e la sua dimensione per utilizzarli in tutti i nuovi documenti. Nell’aggiornamento di iWork è supportata anche la nuova funzione per gli screenshot di iOS 13 e iPadOS.
Ciò consente di acquisire il contenuto di un intero documento e di modificarlo prima di inviarlo come PDF.

Possiamo richiamare la funzione screenshot su iPad premendo contemporaneamente i pulsanti Home e Sospensione/Riattivazione o scorrendo verso l’alto dall’angolo in basso a sinistra con una Apple Pencil. Su iPad Pro, invece, premiamo i pulsanti Sospensione / Riattivazione e Volume. Keynote, Numbers e Pages ottengono anche il supporto nativo HEVC (High Efficiency Video Codec) per la prima volta, facilitando l’inclusione di video girati su iPhone o iPad, senza doverli prima transcodificare. Con il supporto HEVC i documenti possono mantenere l’alta qualità video, riducendo al contempo le dimensioni complessive del file.

Gli ultimi aggiornamenti di iWork includono anche una serie di nuove funzioni di accessibilità per iOS, iPadOS e macOS. A proposito di queste ultime, ovviamente anche la versione di Keynote, Numbers e Pages per macOS sono state aggiornate per adattarsi al nuovo Catalina. Anche in questo caso sono state migliorate le prestazioni generali, e il supporto HEVC, ci sono poi correzioni ai bug e altre modifiche minori, anche se i numeri di versione di ogni app sono diversi: per Keynote è la versione 9.2, per Numbers è la versione 6.2 e infine per Pages è la versione numero 8.2.

Commenta la Notizia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *