Si è resa conto che quella storia d’amore, fatta di abbuffate ed eccessi, non poteva proprio andare avanti.

Così ha lasciato il fidanzato, si è messa a dieta perdendo oltre cento chili ed è tornata a vivere. Una storia che ha dell’incredibile, quella di Patty Sanchez, riportata dal tabloid britannico Metro.

La donna, una 51enne del Nevada, aveva amato a tal punto quell’uomo che la voleva sempre più grassa, da accontentarlo e mettere su tanto peso da non riuscire più ad avere una vita normale.

Basti pensare che ogni giorno ingurgitava ben 13mila calorie che le permettevano di assecondare in pieno le bramosie perverse del compagno, vero e proprio feticista del grasso.

Ma non era sempre stato così. Patty aveva conosciuto il fidanzato nel 2000 e si era trasferita a Los Angeles per lui: “Siamo stati insieme 10 anni”, spiega. All’inizio, “non sembrava particolarmente interessato alla mia forma fisica, ma dopo un po’ di tempo che stava con me mi ha detto che aveva scoperto di provare piacere ad immaginarmi sempre più grassa. Io mi sentivo incredibilmente sexy e felice di incarnare le sue fantasie”.

Il novanta per cento del rapporto ruotava intorno al cibo: “Amavo cucinare per lui e lui amava guardarmi mangiare, accarezzando la mia pancia”. Più il suo corpo si ‘espandeva’, più lei si sentiva amata.

Fino a quando ha detto basta: “Mi sono resa conto che mi stavo lasciando andare a una morte lenta. E che quel rapporto mi stava distruggendo. Quella vita non era per me”.

Così Patty ha cominciato il percorso che l’ha portata a perdere oltre cento chili, tra insalate e allenamenti durissimi: “Ora riesco a fare cose che la gente dà per scontate come camminare, fare il bagno e mettermi lo smalto ai piedi”.

Leggi anche  Stupra due ragazzine, folla inferocita lo uccide: “Gli hanno fatto a pezzi i testicoli”

E aggiunge: “Non ho nessun rimpianto per quello che è stato. So solo che sono riuscita a ritrovare me stessa che fosse troppo tardi. Salvando la mia vita”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here