Avrebbe ucciso i suoi due figli piccoli spruzzandogli della schiuma poliuretanica (una sorta di silicone utilizzato come isolante in ambito edilizio) in gola. Si presume che l’uomo di origini francesi, identificato solo come Laurent F, abbia compiuto l’omicidio dei due bimbi di 2 e 5 anni per “vendicarsi della madre”.

Il costruttore di 55 anni, che viveva a Dresda, in Germania, aveva avuto serie difficoltà finanziarie e due anni fa sua moglie l’aveva lasciato, secondo quanto ricostruito nel processo nei suoi confronti. Nel gennaio dello scorso anno, era stato arrestato con un chilogrammo di metanfetamine che stava cercando di contrabbandare in Germania dalla Polonia

Secondo la corte, Laurent F. incolpava la sua ex moglie per i suoi problemi e voleva vendicarsi.”Diceva che aveva ferito la sua autostima” ha detto il procuratore Till von Borries. L’accusa afferma che il 9 maggio 2019, l’imputato ha strangolato i suoi due figli Maya, 2 e Leo, 5, nel suo appartamento fino fargli perdere i sensi. “Al fine di assicurarsi che nessuno fosse in grado di rianimarli, ha quindi iniettato della schiuma da costruzione ad azione rapida nelle loro bocche per chiudere le loro vie aeree” ha ricostruito von Borries.

Dopo aver ucciso i due bambini mentre erano con lui, aveva quindi tentato di fare lo stesso con la donna, identificata solo come la 27enne Marieta F., colpendola con un oggetto pesante. La donna si è salvata perché il colpo è stato attenuato da una parrucca spessa. A quel punto ha provato a fuggire, attirando l’attenzione dei vicini che hanno dato l’allarme. All’arrivo dei soccorsi per i due bambini era già troppo tardi.

Leggi anche  Coronavirus, hanno ostacolato la quarantena e la malattia c’è arrivata in casa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here